username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Tu sei la sete

Nati da poco non ci si capisce
né ci si riesce da bambino;
giovincello poi,
vicino a babbo e mamma
il solito lavaggio di cervello
non ti fa afferrare.
Comprendere da grande e ascoltare
si patisce di più,
quasi libertà di pensiero,
ti volessero carpire
il fiorire di maturità,
il tuo maniero
demolire.
Ma quando il tempo sta per finire,
scintille di fabbro sembra il sole
e il labbro è privo di parole,
capirai che le rose di maggio
e il tepore
eran solo un passaggio
e che Lui è l'acqua
e tu sei la sete,
tempesta Lui e tu il fiato
ché ti fu dato
per suonarti il silenzio.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 13/11/2015 16:53
    Un serto dovuto e sincero per questa tua eccezionale!

18 commenti:

  • Anonimo il 26/09/2010 11:17
    "Se lu vecch' sapesse e lu giaune putesse sar'facesse lu manne.."
    Lylly
  • Angela Marino il 25/01/2010 20:19
    Profonda e molto bella... lascia trasparire un qualcosa di sereno...
  • francesca morosi il 16/01/2010 13:12
    Che splendore, mi ha fatto venire i brividi. Complimenti... Fx
  • Ivan Bui il 16/01/2010 01:33
    ... proprio bella, non la trovo pareticolarmente malinconica, anzi mi sembra andare oltre, sentimenti contaminati... una rincorsa che nessuno può interrompere.
  • Samuele Scagliarini il 15/01/2010 12:39
    Ha un ritmo che sento molto vicino, incalzante, come gli anni che si rincorrono... ogn'uno senza guardarsi le spalle.
    Concettualmente non sono sicuro di averla compresa nell'intero, ma la sete di morte per abbeverarsi alla fonte dell'eterntà... mi alletta!!
  • Andrea Calasso il 14/01/2010 04:16
    Versi molto profondi e sinceri... sono onorato di poterti leggere
  • Giovanni Ibello il 13/01/2010 18:31
    Ugo sei sempre il solito GRANDE MAESTRO!!
  • Dolce Sorriso il 07/01/2010 15:01
    sempre profondo
    molto bella
  • Maurizio Cortese il 07/01/2010 00:55
    Grandi versi e pieni di verità sa donarci Ugo Mastrogiovanni; tutto è al suo posto, ma il colpo d'ala sta tutto in quel richiamo ad essere sete di un'acqua eterna, io spero non solo nella vecchiaia ma per tutta la vita.
  • Sarah K. il 05/01/2010 13:38
    Che bella!!!
  • Cinzia&Donato A4Mani il 04/01/2010 23:54
    C'è malinconia in questa poesia ma anche grande serenità acquisita nel corso della vita che ti fa affidare a Lui con profonda fede.
    Piaciuta. Bravissimo come sempre Ugo
  • giovanna raisso il 04/01/2010 23:12
    vera e malinconica in quella conoscenza di Lui "quando il tempo sta per finire.."
    ti abbraccio
  • Anonimo il 04/01/2010 22:29
    Colpisce a fondo, come tutte le tue opere del resto, cosa dire si resta senza parole.
  • Alda Visconti Tosco il 04/01/2010 22:20
    reale e vero questo tuo pensiero che entra nel cuore nel profondo...
  • Minalouche TS Elliot il 04/01/2010 21:39
    Non posso che ripetere le parole degli altri lettori, davvero puoi scriver di qualsiasi cosa in modo elegante, questa tua ultima ha il sapore vagamente amaro che anno dopo anno anche io avverto, mi ha colpita moltissimo. Grazie per condividere con noi queste tue splendide malinconiche parole, nelle quali mi rispecchio.
    Con stima, M.
  • karen tognini il 04/01/2010 21:16
    Stupenda...
  • Cinzia Gargiulo il 04/01/2010 21:10
    Ugo riesci a trattare con eleganza qualsiasi argomento. I tuoi versi sono pieni di vita e incantano anche quando in essi aleggia la Dama Nera.
    Poesia molto suggestiva con una chiusa ottima.
    Un abbraccio...
  • loretta margherita citarei il 04/01/2010 21:07
    bell'atto di fede, bellissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0