username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nelle mattine serene

Come un delfino
Che salta sulle pieghe
Di un mare radioso,
Capita a volte un risveglio
Dove la nebbia del sonno
Si dirada piano
E lascia sereni.

Come sospesi sul solco
Tra veglia e sonno
La realtà è morbida,
Soffice,
E avvolge come coperta calda
Il sapore di vita.

In queste mattine,
quando il letto è
un'altra Dimensione
Sospesa,
Intangibile,
Mi capita di ascoltare
Nella cucina a due passi
Le voci che mi sono più care.

In queste mattine
Torno bambino,
Sono sereno
Che quasi non vorrei
Riappropriami degli anni
Dove il silenzio
Mi ha lasciato nudo
Davanti la vita.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 02/03/2010 11:39
    Molto bella. Anch'io spesso ho avuto le stesse sensazioni al mattino appena sveglia.
  • Marhiel Mellis il 20/01/2010 12:20
    Splendido stato d'animo dipinto magistralmente d'emozione nei tuoi pecati versi!
  • loretta margherita citarei il 05/01/2010 15:37
    serenità mi hai trasmesso, piaciuta molto, quel tuo sentirti a casa.
  • michela zanarella il 05/01/2010 11:47
    quel tornare bambino ti lascia un'emozione intatta nell'anima, che si trascina per tutta la poesia... mi sono rivista nel tuo mondo.
  • Cinzia Gargiulo il 05/01/2010 11:28
    Sono mattine particolari... molto bella questa tua poesia.
    Un abbraccio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0