username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La casa degli istinti

La linea del cielo
risciacqua una poesia
nella tua voce.
Io sto in ascolto.
Con il cuore da bambina
soffio l'infinito che si specchia
nell'aria
e rinasco nel sughero della tua bocca.
La casa degli istinti è vicina,
sotto la buona pioggia di un tremore,
dentro l'onda giovane di uno sguardo
senza misura.
Le mie labbra nascondono fulmini,
una sequenza di baci illuminati,
l'ossessione paziente
di un amore che copre intere stagioni,
zolle, orizzonti.
Cade passione su tutte le vene
e così vivo e ferisco di gioia
il fondo della memoria.
Ti vengo a cercare nella capigliatura
dell'anima e
ti trovo rugiada che veglia
piacere eterno sul pavimento
degli occhi.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Alessandro Moschini il 07/03/2011 05:32
    Veramente bella. Splendida la chiusa.
  • pippi calzelunghe il 05/01/2010 13:55
    particolare, proprio bella
  • Salvatore Ferranti il 05/01/2010 12:52
    poesia molto delicata
  • isabella zangrando il 05/01/2010 12:11
    immagini che trasportano su distese d'acqua. liquidi estasiati dalla passione. ricordo prepotente di un amore forte. la trovo sublime.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0