PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A te

a te che sai come vivere
negli occhi e nel cuore
l'emozione dell'attesa
delle foto appena stampate
lo stomaco che gorgoglia sazio
e le giunture che suonano
per i dolci esercizi di allungamento
il fiato che è già buono
anche senza la corsa
le mani che si muovono
senza bramosia di possesso
i pensieri a servizio del gioco
ed il gioco a servizio dell'amore

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Antonietta Mennitti il 09/01/2010 18:04
    Una dedica molto apprezzata!
  • Adamo Musella il 06/01/2010 08:02
    La descrizione riepmpie ogni spazio in maniera assoluta, la poesia rende l'immagine; grande caro amico poeta. ciao
  • Cinzia Gargiulo il 06/01/2010 00:20
    Sempre originale. Bravo!
    Un abbraccio e buon anno...
  • giovanna raisso il 06/01/2010 00:06
    l'amore come gioco.. senza desiderio
  • Anonimo il 05/01/2010 21:42
    Stupenda riflessione e dedica. Molto apprezzata.
  • Minalouche TS Elliot il 05/01/2010 21:40
    Davvero bella, complimenti geniale Giuliano

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0