PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pensieri di un 30enne

Io e te in quelle notti
stavamo abbracciati
sempre vicini, sempre nudi
facevamo i nostri giochini

Sempre in quelle notti
tu mi promisi il tuo amore,
la notizia e lo stupore
mi portarono a fare questo errore

Io accettai
e da quel momento vita cambiai
restai chiuso in uno stanzino
senza sigarette né vino

E poi da lì
ho capito che è meglio restare liberi
senza obblighi a cui rispondere
senza strippi né litigi

E fu così
che io ho imparato che
nella vita conviene l'amicizia,
è la soluzione migliore

Essere amici,
una fedele sorellina,
può essere di conforto
quando tutto va storto

Perciò evviva l'amicizia
e qualche cosa di più di essa
Giorgia, Emilia, Irene
vi voglio tutte bene

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Antonietta Mennitti il 10/01/2010 09:18
    Sei cosi' giovane e odi gia' l'amore? Vivi Vasily... non tutti gli amori sono inutili!
  • Jurjevic Marina il 09/01/2010 15:27
    Bellissima poesia.. capirai con tempo che un vero amore nasce dall'amicizia.. l'amore è complicità.. passione.. amicizia..
    un bacio
  • vasily biserov il 07/01/2010 13:38
    lo spero davvero, io amo l'amicizia e odio l'amore!!
  • loretta margherita citarei il 06/01/2010 14:18
    e se l'amicizia fosse l'anticamera di un amore? bella bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0