PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fioravanti

Idealista
senza anima,
anarchico mascherato
in un nero sogno fascita,
simile al demone
di un romanziere
russo.
Inteligente, incosciente,
atrocemente violento,
scheggia impazzita
in una società confusa.
Incapace di pentirsi
degli errori commessi,
i vigliacchi rinunciano
al passato, gli uomini
si riconoscono nella
propria memoria,
anche se smettono
di condividerla.
Colpevole immaginario
nelle strage di altri,
vittima facile dei segreti
di Stato.
Ingorvernabile ombra
di una stagione finita
con il vivo ricordo
di quelle morti violente,
nelle strade di roma
ancora si sente
il lancinante dolore
di quel sangue innocente.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • augusto villa il 09/10/2013 16:48
    Fioravanti... Un poveretto...
    Uno schiavo, uno dei tanti...
    --------------
  • giancarlo milone il 07/01/2010 18:22
    brutta storia quelli di pinelli... accusato ingiustamente e morto in circostazie ambigue. Come diceva battiato, povera patria uccisa dagli abusi di potere...
  • loretta margherita citarei il 07/01/2010 14:51
    bella denuncia bravo
  • Anonimo il 07/01/2010 09:15
    P. S. ... Pinelli era un uomo concretissimo... due palle così... buon giocatore di scacchi... padre di famiglia... ferroviere tosto.. non violento anche se sapeva difendersi
  • Anonimo il 07/01/2010 09:13
    Dio santo... che bella denuncia... sbaglio o ti ho già commentato positivamente un aforisma sul coraggio e la vigliaccheria di chi non ha memoria del passato? ciao... occhio però, io son anarchico nel cuore( ho conosciuto Pinelli)... fai bene a chiamarlo anarchico mascherato... quello vero ha nel cuore un'utopia d'amore e di uguaglianza... vabbè, ciao.