accedi   |   crea nuovo account

Senza titolo

In questi pochi attimi riesco solo
A toccare piano la nostra pelle: mi
Ripeti quanto sia bello vagabondare
Di notte, muovere passi tra il nulla
E l’ovunque.
Scegliere un momento fra tutti, per
Averlo con sé all’infinito, quell’ultimo
Momento che in sé si compie e si addensa.
Il momento in cui pregare ricurvi
È darsi forza per i minuti successivi,
E sentirsi solidali con la terra
Che di solito calpestiamo.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0