PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ed ora

Ti voglio qui con me,
che copri le menzogne profonde e oscure,
della solitudine delle onde.
Bussa forte Angelo di primavera,
e il mio cuore affonderà la sabbia
dell'inquietudine di due amanti
persi nei tempi.
Dimentica il mio nome,
Angelo azzurro,
dimentica la goccia cristallina
che cercava rifugio nel tuo camino.
Fredde le mie mai, in cerca del destino
che hanno spezzato la boa del mio cammino.
Lascia andare la mia essenza
nel limpido mattino,
volteggiare trasparente
sulle ali del niente,
tra le candide nubi
riflesse dalle stelle
accogliermi tra le braccia Sue belle.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 08/01/2010 23:25
    Intensa e delicata poesia! Molto bella!
    Un abbraccio...
  • Anonimo il 08/01/2010 21:29
    piaciuta... complimenti
  • Fiscanto. il 08/01/2010 20:59
    molto bella
  • Anonimo il 08/01/2010 19:18
    Bellissimi delicati dolci versi, bravissima.
  • loretta margherita citarei il 08/01/2010 18:03
    piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0