PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Celtic rain

Ricordi
come scorreva
la sabbia tra le nostre dita
la notte che volava via
tra le note di "Celtic rain"
accarezzava i nostri corpi
mi accompagnavano
i tuoi occhi scuri
e sullo stesso sentiero
tu ancora
mi fai sognare...
come allora.

Una tua carezza a volte
mi porta via e io immobile
ruberei... per i tuoi occhi.

Dico: "Dai andiamo che se no... piango."
E tu: "Che scemo che sei... perché ?"
Il rumore del traffico un'auto che suona
corriamo sul giallo...
Tu che sorridi ancora
e in alto lassù... Dos banderas
alla nostra finestra.

Questa paura di veder tutto sfumare
per legge naturale delle cose
che tutto ha un vertice e una caduta.

Vivo questo istante come fosse eterno
che mai nulla, mai nulla mai
possa sfuggire via.
Che si fermasse il tempo
che non si invecchiasse più.
Highlander per sempre tu... Ed io.

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 20/08/2012 09:35
    ... molto suggestiva,
    complimenti...

4 commenti:

  • Anonimo il 30/01/2010 13:15
    mi è piaciuta, ma l'ultimo verso stona un pò
  • loretta margherita citarei il 09/01/2010 16:44
    originale piaciuta molto
  • Anonimo il 09/01/2010 15:49
    È molto bella. Forti sensazioni e pensieri si uniscono per disegnare (unricordo?) 1 saluto
  • karen tognini il 09/01/2010 15:17
    Penso di aver capito... se ho capito bene...
    quest'amore magico... vivrà per sempre
    nel tuo cuore...
    lei non c'è più!!!!!... troppo bella!!!!.. quanto dolorosa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0