PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pensieri e Domande

Regalatemi per favore,
senza forzare troppo la fantasia
un allegria con sputacchio a rotazione
d'una tosse estrema.

È uno scherzo paragonato
ad un male passeggero come un
treno locale che viene e va,
ad intermittenza continua.

Il motore con apparato bisunto
con precisione estrema
ci conduce, seppur solitari
su rotaie e interessi
con sfondo informe.

Solo un sonno profondo
ci può donare un sogno.

Ma luna e stelle con serenità,
devono cancellare,
le domande, che invischiano
i pensieri realizzativi.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 12/08/2013 07:39
    Apprezzata... complimenti.

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0