PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Perdersi... in sé

M'invade talora una dolcezza di cielo
e più lieve diventa il rosario dei giorni
ma il torpido peso non scarcera l'anima:
nel pozzo dell'io si perde lo sguardo
stanco di cercare oltre l'indifferenza

Desiderio di solitudine e silenzio
per sfogliare la mia inquietudine
dipanare gomitoli d'irrisolti "perché"
rileggermi all'ombra del presente
sciolte le catene del mio stesso essere

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 29/06/2010 07:36
    fermarsi... assaporare il silenzio e la solitudine sperando di trovare tante risposte agli innumerevoli perchè della vita... bei versi e pensieri che condivido
  • ignazio de michele il 18/04/2010 21:11
    profondamente bella. bravissima
  • Adamo Musella il 02/02/2010 00:14
    Cosa attraversa l'anima nella vita è qualcosa di infinitamente variabile, a volte ci proviamo a trovare ragionevoli spiegazione, io credo che semplicemente si possa ritrovarsi nel silenzio delle nostre parole. molto intensa in questa tua cara Luigia. baci.
  • Cinzia Gargiulo il 15/01/2010 09:04
    Esprimi un bisogno di allontanarsi dall'indifferenza assordante che ci circonda per perdersi in sé, ma quel perdersi vuol dire in realtà ritrovarsi con una maggiore consapevolezza di sé dopo essersi guardati dentro e aver trovato le risposte ai perchè esistenziali.
    Bellissima poesia per immagini e profondità di contenuti.
    Baci...
  • nicoletta spina il 11/01/2010 22:47
    Profondo ricercare che anela al silenzio...
    sublimando il groviglio inquieto nella rielaborazione di un senso interiore..
    espresso con evocative e belle parole.
    Bravissima Luigia cara.
    Un abbraccio
  • Andrea Zotta il 11/01/2010 11:01
    Immagini meravigliose.
    Complimenti.
  • loretta margherita citarei il 11/01/2010 09:25
    stupenda meravigliosamente scritta
  • Anonimo il 11/01/2010 08:43
    l'inquitudine dei giorni, di un presente che non si addolcisce in quel pezzo di cielo accaduto.. l inquitudine
    dentro un indifferenza rumorosamente silenziosa.. Un viaggio necessario dentro altre stazioni a sgomitolare
    le ore appese dei perche' .. in mentre dove tutto comunque accade..
    Bravissima Luigia e bentornata.. mi mincavi..
    Aurora
  • Aedo il 11/01/2010 00:29
    La tua poesia mi è piaciuta molto: nella prima strofa la dolcezza di momenti trascorsi cerca di allontanare l'angoscia dell'anima, legata all'indifferenza sociale verso un cuore palpitante. Nella seconda affronti un viaggio nell'intricato mondo della tua interiorità, cercando di trovare risposte ai mille interrogativi esistenziali. Bravissima!!!!!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0