username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Arriva l'inverno!

Mastro Inverno stamattina
scende giù dalla collina
per portare anche in città
ghiaccio e neve a volontà.

Sopra il tetto della scuola
stende bianche le lenzuola,
fa spavento anche al bidello
che si copre con l'ombrello.

Sputa gelo bianco e blu
sulle fabbriche laggiù
e il quartiere in fondo al viale
sembra un albero a Natale.

L'ospedale e il municipio
si tramutano in presepio
sembran medici e infermiere
pecorelle in fila a bere.

Mastro Inverno canta e balla
con la neve fa una palla
poi si rotola nel prato
tutto bianco e congelato.

Alla fine mette in tasca
la sua aria di burrasca
gira i tacchi e se ne va...
ma vedrai che tornerà!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • GiuseppeCristiano Merola il 23/07/2011 02:47
    Poesia che per stile merita un 7 pieno. Racconta il ciclo di una stagione in modo cosi semplice, che protrebbe essere suonata come una buonanotte invernale. Brava!!!!
  • loretta margherita citarei il 11/01/2010 16:40
    strepitosa
  • Salvatore Ferranti il 11/01/2010 13:01
    brava deborah, una poesia stupenda per stile e contenuto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0