PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tra i fiori!

Tra i fiori amorfi
offerti,
dall'amaro profumo di veleno,
dai petali di cobalto
e infiorescenze di amianto.
Resti muta,
in agonia senza memoria,
pronta a morire con me
tra spire di in cancro che corrode.
Poeti sospesi, unici e immortali,
nelle parole dette
per innamorarci,
nel sentire simile nell'anima,
nel divenire in un tempo senza tempo,
dove basterà chiamarci,
tenderci la mano
per ritrovarci ancora!

 

2
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 12/08/2013 10:06
    Bella... complimenti.

7 commenti:

  • Ruben Reversi il 12/01/2010 11:06
    grazie loreta!
  • Ruben Reversi il 12/01/2010 11:05
    grazie sempre dolce Matilda! bacio Ruben
  • Jurjevic Marina il 11/01/2010 20:37
    Incantevole.. lo sai bene perché lo dico.
  • Anonimo il 11/01/2010 19:13
    Poeti per il comune sentire dell'anima... Molto apprezzata e sentita.
  • loretta margherita citarei il 11/01/2010 16:07
    bella bravo
  • Ruben Reversi il 11/01/2010 16:05
    ma Dani questo che racconto e' l'amore oltre la vita e la morte! grazie! Ruben
  • Anonimo il 11/01/2010 15:59
    Oh tristezza, sei un elastico di sensazioni...è orribile questo veleno ed è meglio respirare amore, di quello non si muore!!
    Un abbraccio..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0