accedi   |   crea nuovo account

Collana Poetica del Cuore

Un sottile legno acceso
illumina e rivela
una verità senza punto.
D'inverno è veramente
molto più suggestiva. La teoria algebrica dice:
in questa stagione è più sontuosa,
originale, lussuosa, fastosa, riservata.
Scoprirne la magnificenza
con un semplice riflesso
su una lastra di ghiaccio
la consegna per metà
già pronta a togliere
i sigilli all'altra metà.
Rivelando una semplice
soluzione innocente,
con aria stupefatta.
Il racconto fiabesco
al suo culmine,
svela dei dèjà-vu
banalmente già vissuti.
È l'impalpabile verità del mito.
L'ansia che lo crea
come spirito d'avventura,
nasconde l'eventuale
sotterfugio alla fuga,
non manifestando
un eventuale sindrome gioiosa.
Anche se l'approdo raggiunto
dal resoconto finale
è scontato fin dall'inizio,
ogni volta è dolce fermare le immagini,
posarle con delicatezza nel proprio scrigno
che la sorte ci ha assegnato.
Conservarne il ricordo
come un capolavoro
privo di malinconia,
con disincanto ed affetto
per una lunga
Collana Poetica del cuore.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 13/01/2010 06:58
    Particolare! Bravo!
    Ciao...
  • karen tognini il 12/01/2010 13:49
    Bellissima...
    complimenti!!!!
  • Anonimo il 12/01/2010 13:49
    Sarà l'espressione di un dèjà-vu, ma la poesia è molto ben costruita!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0