PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Riflessioni

Da la democrazia
e cioè
governo
de lo popolo,
a la meritocrazia
e cioè
governo
de lo meritevole,
che pentolino fa
tra
la partitocrazia
e cioè
governo
dei partiti
e
la mediocrazia
e cioè
governo
dei media,
si è giunti
senza
saper come
alla Berluscocrazia
e cioè
governo
de la serpe,
Lo cavaliere
senza macchia
e senza paura.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • alice costa il 14/01/2010 08:38
    una bella riflessione...
    bravo..
  • Cinzia Gargiulo il 12/01/2010 23:44
    Ironia pungente in questa tua poesia che è fortissima!... Non poteva sul finale non strapparmi un sorriso.
    Bravissimo!
    Un abbraccio...
  • Giuseppe Tiloca il 12/01/2010 21:14
    Io le ho studiate tutte queste forme! Verità? un po' le odiavo!
  • augusto picci il 12/01/2010 19:54
    senza macchia e senza paura? forse sono le uniche cose di vero che io abbia notato tutto il resto è mero preccesso di sintesi.
  • Vincenzo Capitanucci il 12/01/2010 19:37
    con tendenze a Teocrazia...

    Bravo Pompeo...
  • Ezio Grieco il 12/01/2010 19:15
    ... cosi ti fai tanti nemici...
    .. anche il Sor Berlusca!
    piaciuta!
    cl
  • francesca cuccia il 12/01/2010 17:05
    Il governo come tanti prima pensa a se
    e poi al mondo.
    Bel tema bravo.
  • loretta margherita citarei il 12/01/2010 16:55
    ottima poesia, come sempre tocchi con la spada

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0