PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Monte San Giusto

Colori alternati, d'autunno e di primavera,
insinuano ombre e luci dorate
sulle fronde che,
un muto e delicato vento smuove,
nella fine di un tramonto.

Icone nere e barocche,
nelle forgiature di scorrimano
e nelle balaustre,
suggeriscono la meta del sentiero:
la tua fortezza!

La salita è ampia,
e già il cuore sussulta;
la sera accede al mondo
come una mite melodia,
e danza coll'anima.

I primi rumori son salti felpati:
gatti adagiati nel bosco urbano.
Alle mie spalle,
sussurrano i castagni.

E Trieste laggiù,
iridescente e notturna.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • gianni castagneri il 14/03/2014 06:56
    che belle descrizioni! riesci a farle vivere anche a me... delicata poesia descrittiva di paesaggio e sentimenti!
  • loretta margherita citarei il 13/01/2010 08:10
    bellissima descrizione ottima poesia
  • Aedo il 12/01/2010 23:37
    Una descrizione bella e pittoresca. Brava!

    Ignazio