PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'inesorabile mio destino

L'inesorabile mio destino
è un'inquietante verità
marchiata da fango e sangue
che m'angoscia e mi seppellisce
in un cimitero che non ho mai visto
sulla mia lapide una scritta
una parola sussurrata dal vento
e le ali della statua di un martire
che crollano sui miei pensieri bui
il radiante sole non contempla alcuna alba
e tempeste di sassi e uragani di lamenti
attanagliano il mio spirito aduggiato
le mie ombre sono vicine
ed ormai egro e dolente
appassisco come un malefico fiore
nel deserto del mio cammino.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 25/04/2010 20:51
    Non temere Andrea... da un animo così tormentato non possono che sbocciare fiori...
  • Ugo Mastrogiovanni il 15/01/2010 15:49
    Questi versi, frutto di una sfiducia interiore, si fanno interpreti della difficoltà esistenziale di un giovane che sente la necessità di affidarsi con fiducia alla spiritualità della poesia. Buona l'impostazione e apprezzabile lo sforzo di svincolarsi dalle tentazioni della retorica.
  • Giuseppe Tiloca il 13/01/2010 16:58
    Bravo andrea, mi hai subito sorpreso con questa tua nuova
  • loretta margherita citarei il 13/01/2010 07:59
    piaciuta poesia di sofferenza, ti auguro che presto finisca e un prato fiorito sia la tua anima