PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Voci dentro

T'abbracciai come per difendere
una bimba spaventata,
il vento, il vento, mi dicevi
temo che il vento mi porti via,
via da te, via da me stessa.
L'intruso ci impediva di ascoltare
i nostri suoni, confondeva i pensieri.
Respirammo quell'aria estranea,
perché il mostro che ci spaventava
entrasse e diventasse parte di noi.
Un respiro profondo ti pervase,
mentre le mani a pugno si distesero,
e sui tuoi occhi spaventati, per la prima volta,
lessi lo stupore della tua forza.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Dolce Sorriso il 15/01/2010 11:37
    magiche le tue parole, il tuo sentire
    l'amore e la vita
  • alice costa il 14/01/2010 08:48
    un quadro... dove prima il vento e poi la forza dominano..
    bella...
  • pippi calzelunghe il 13/01/2010 23:55
    finalmente la sua forza.
  • pippi calzelunghe il 13/01/2010 23:55
    finalmente la sua forza
  • pippi calzelunghe il 13/01/2010 23:54
    finalmente la sua forza, imbranata io che non ho scritto.
  • pippi calzelunghe il 13/01/2010 23:54
    che imbranata che sono. finalmente la sua forza intendevo
  • pippi calzelunghe il 13/01/2010 23:53
    che sbadata, finalmente la sua forza intendevo
  • pippi calzelunghe il 13/01/2010 23:52
    finalmente la sua, evidentemente c'era. molto bella
  • cesare righi il 13/01/2010 21:20
    bellissima, di una forza estrema. Bravissimo.
    ps ho lasciato la busta nello zaino e domani vado in posta
    ciao
    ah... 5st
  • francesca cuccia il 13/01/2010 17:38
    Bella e dolce poesia Fabio, complimenti.
  • Anonimo il 13/01/2010 17:03
    Fabio, dolcissima espressione di vita condivisa!! Accettazione delle debolezze e non sempre della forza di una persona!!
    Bellissima poesia...
  • Anonimo il 13/01/2010 15:55
    Chi sa ammettere senza vergogna le sue paure ela sua fragilità, chi si lascia toccare dagli eventi della vita, impara la sua forza e riesce a far coincidere queste due dimensioni, diametralmente opposte, ma che convivono in armonia in chi sa mettersi sempre in gioco.
    Mascherare i propri sentimenti, combattere le nostre emozioni, non è indice di forza, ma di debolezza.

    Mi piacciono particolarmente le ultime cose che hai scritto.
  • loretta margherita citarei il 13/01/2010 13:43
    pttime immagini ben scritte
  • Donato Delfin8 il 13/01/2010 13:16
    Ottime immagini.
    Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0