PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Rifugio

Rifugio della mente
nelle tempeste, e pieno di pace
non fittizia
ma reale e non materiale
che solo pochi comprendono
capiscono
cercano
e non connettono
per piacere postumo
che s'innalza a spirito
prendendo tutto
ma anche niente
ed anche una parte
il rifugio dei pensieri
morti ieri
per motivazioni pure
sicure
che tanto facili non sono
e le paure che cadono
come gocce dalle foglie
degli alberi ammaestrati
a rimanere fissi
immobili
per eternità sommerse
e senza un lamento
sempre pronti a subire martirio
ogni anno

e così è e non si cambia mai
ma la fine pulirà l'immondizia
l'errore la paura
e la comprensione rimarrà un vano ricordo
simile alla follia.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Jurjevic Marina il 15/01/2010 10:41
    Simile alla follia.. ma io mi chiedo chi è che decide cos'è la follia.. le tue riflessioni mi piacciono perché sei originale.. sai anche questo è follia. Perché son rare le persone originali.
    Un abbraccio
  • Anonimo il 14/01/2010 19:43
    Aleks, sempre alla ricerca dentro di se... non sono convinta però che bisogna aspettare la fine per ripulire dall'immondizia...è difficile ma se si vuole ci si riesce anche prima e almeno rimane un po' di tempo per la pace dentro di se!!
    Miomodesto parere... buona introspezione in bellissimi versi...
  • loretta margherita citarei il 14/01/2010 14:22
    ottime riflessioni in ottimi versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0