accedi   |   crea nuovo account

La Sveglia

È lì impettita
attende l'ora giusta
per suonarmi con la frusta,

ringhio, la schifo con gli occhi
la butto a terra
gaio fisso i cocci

l'avevo avvertita
or piango i gusci rotti d'una notte svanita

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 15/04/2010 10:41
    si, ma poi ti sei alzato per tempo???? ahahahah!!!
  • loretta margherita citarei il 14/01/2010 21:22
    triste svegliarsi meglio dormire e sognare.
  • Simone Scienza il 14/01/2010 18:14
    Sogni d'oro o d'argento, all'alba piglio in capo un blocco di cemento! GRAZIEEEE
  • karen tognini il 14/01/2010 18:09
    Speriamo tu abbia fatto almeno...
    sogni d'oro...
  • Simone Scienza il 14/01/2010 16:42
    Già, la sveglia è come un cucchiaio di sale dentro il barattolo di miele della notte... ! GRAZIE, ti leggerò
  • angela ambrosini il 14/01/2010 16:25
    mi piace molto, il suono della sveglia un po' meno
  • Simone Scienza il 14/01/2010 16:10
    Grazie Vince, ho vinto anch'io allora oggi?
  • Vincenzo Capitanucci il 14/01/2010 16:03
    l'inizio della giornata... inizia improvvisamente con un Allar me... da tortura medievale... e tutto incomincia precipitata mente a correre...

    Piaciuta molto Simone... in un trillo..è svanita la notte... ne raccolgo i c occi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0