PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quel vento d'Agosto, ricordo di un tempo

Spira la brezza del vento d'Agosto
afosa, rovente, si posa e ti bacia,
rimbalza, scalda la lunga spiaggia
alzando al cielo eterea la fata Morgana.

Tra file allineate di tetti di tela
stampati di bianco stampati di azzurro,
assiepata la gente sotto si stringe
all'ombra ristretta che disegna la sabbia.

Vento d'Agosto che ride e che gioca,
col cuore coi sensi e tante illusioni,
di amori che nascono giovani e ardenti
e poi cadono in mare tra onde e vapori.

Gli occhi vaganti in cerca di lei
tra quella foresta di mille ombrelloni
il battito sale veloce e frequente
quando il suo sguardo fotografa il mio.

Il caldo nel petto avvampa la pelle
tracciando un percorso sinuoso nel corpo,
m'invade, mi inebria, mi toglie il respiro
di fronte la guardo e nasce un sorriso.

Ritorna il pensiero vissuto e lontano
caduto nell'ombra ma non dimenticato,
rivive la brezza di quel vento d'Agosto
a ricordo di un tempo passato e trascorso.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 04/04/2011 21:45
    Delicati pensieri che riportano il passato ed i ricordi belli di una stagione in cui una donna ha lasciato una traccia nel nostro cuore.
  • loretta margherita citarei il 14/01/2010 21:01
    belle immagini sento il sole d'agosto.
  • Francesco Giofrè il 14/01/2010 17:09
    mi hai fatto sentire vicino alla mia casa,
    sul mare di Reggio Cal.
    il calore del sole nel mese di Agosto nella mia città natale sicuramente avvampa la pelle!
  • Anonimo il 14/01/2010 17:05
    Belle immagini di un passato

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0