PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Uscirò dai miei sogni

uscirò dai miei sogni
lasciando le scarpe sul selciato

un altro inverno e sono qui
a cucire i miei desideri
con fili di grezzo cotone

il mio cappello del vento
riposa nei sogni dorati
di fantasmi bambini

ho bisogno di biglietti
di seconda classe
di una vita che fermi
in tutte le stazioni
per cercare il bagaglio
che ho perso all'incrocio

oggi non è più domani
e scruto il sole
tra le ciglia della notte
a masticare parole nel vento

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Mattia Callegaro il 30/08/2012 22:25
    molto interessante la penultima frase, complimenti!
  • mauri huis il 27/05/2011 06:13
    originale e varia. molto piaciuta
  • Anonimo il 24/05/2011 18:28
    Ottima
  • loretta margherita citarei il 15/01/2010 16:35
    uscire dai sogni e piantare bene i piedi in terra ottima, ma prendi un altro mezzo le ferrovie non funzionano... scusa volevo scherzare, bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0