accedi   |   crea nuovo account

notti insonni

NOTTI INSONNI

Occhi di bambina
privi dei sogni
e della emozione
che porta con sé solo
il primo amore

Altri occhi si aprono su
questa scena
che si ripete uguale
in tutte le contrade
di questo mondo infame

Ventri opulenti
sudati e irriverenti
senza fame,
di altri appetiti
traboccanti

si aggirano prepotenti
in quel mercato all’aperto
del cosiddetto
“gentil sesso”

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • sara rota il 21/03/2007 20:05
    Mi piace molto la parte iniziale, un po' meno quella finale. Nel complesso la trovo comunque buona.
  • mariella pocaterra il 02/02/2007 11:44
    mi vengono in mente i testi di de andrè sull'argomento, la stessa atmosfera per lo meno. bella
  • antonio sammaritano il 22/12/2006 15:14
    cara Patrizia, trovo la tua poesia molto bella a precindere dalle note
    nostalgiche, malinconiche e dure...
    ricorda, però che anche le prostitute hanno una loro storia come tutte le altre donne e, di certo, per loro non è affatto qualcosa che le diverte.
  • antonio sammaritano il 22/12/2006 15:09
    cara Patrizia, trovo la tua poesia molto bella a precindere dalle note
    nostalgiche, malinconiche e dure...
    ricorda, però che anche le prostitute hanno una loro storia come tutte le altre donne e, di certo, per loro non è affatto qualcosa che le diverte.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0