accedi   |   crea nuovo account

Centrifughe al Lavoro

Centri.. fughe al.. Lavoro
stringono.. vite strizzate
che timbrano doveri senza sosta
la macchie non si e.. stingono
così i conti in posta
i panni restan sporchi
i momenti trovi a letto, ma son davvero pochi

Il lunedì si sveglia ha messo la cravatta,
l'ufficio è giunto
con nostalgia di una ciabatta
... quanto vorresti mettere un punto

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 08/03/2010 01:39
    originale e pragmatica. bravo
  • Anonimo il 17/01/2010 18:11
    Che si ci dovesse sfamare con il sudore della fronte sarebbe già abbastanza, quindi le umiliazioni, i soprusi potrebbero evitarceli, anche questo rende insopportabile il levarsi dal letto e affrontare un'altra giornata da numero. Piaciuta.
  • Simone Scienza il 17/01/2010 15:05
    Non c'è problema... io preferisco il thè Ciao Grande Lory
  • loretta margherita citarei il 17/01/2010 14:56
    dillo al ministro, attento ti ridurrà la pausa cafffè...
  • Simone Scienza il 17/01/2010 11:56
    Grazie Vince, al lunedì molti stanno in lavatrice cercando ammorbi... denti
  • Vincenzo Capitanucci il 17/01/2010 11:40
    Vite strizzate all'infinito... da una centri fuga roteante... di doveri... in pacchi posta...

    Molto bella... Simone... nostalgia di una ciabatta... che non sia una Batta... battente... ancora... nella mia testa... le ore di lavoro... lol...
  • Simone Scienza il 17/01/2010 11:34
    la vita è proprio Reale, e noi annoiandoci la trattiamo da sguattera. GRAZIE
  • karen tognini il 17/01/2010 11:07
    Bravo Simone...
    mi è piaciuta... la vita... reale..
    scandita... da routine.. noiosa...!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0