accedi   |   crea nuovo account

Uno Zoo m.. IO

Non so quale animale
giovane o ancestrale
mettere al controllo
del mio midollo,
quale a far luce
del lato mio più truce;

che come scintilla, rimane lì, sfa.. villa
in occhi di gorilla
aspettando giù in cantina,
cenni di adrenalina

Ecco viene il botto:
vulcano Krakatoa,
bu.. delle sermpenti boa,
io quel fara.. butto giù tutto.

Il gomito di rabbia si fa morsa,
è l'ultima risorsa
per digli chi co.. manda in manico.. mio

Batuffoli micetti
finiti sotto i letti
con gabbia di ragione
dicono attenzione, che s'apre la prigione.

Del braccio
mollo il laccio
pensando alla famiglia
al gusto di vaniglia.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Simone Scienza il 19/01/2010 00:05
    ho usato delle metafore animalesche per descrivere degli stati di rabbia interiore, il significato c'è, non nego che è un po' intricato, ho unito delle rime per renderlo gradevole. Non ne faccio spessp di ste stranezze gente, state tranquilli , sono un tipo sano... così dicono GRAZUE
  • Paola B. R. il 18/01/2010 23:25
    ?????????? Però, le rime ci sono!!!!!!
    Simpatica
  • Viky D. il 18/01/2010 23:23
    La scrittura è follia, Simone... una sana, meravigliosa follia. Molto particolare, bravo!
  • Simone Scienza il 18/01/2010 18:46
    Mi faccio trascinare nelle spire della follia quando scrivo a volte Lory.. fammelo fare è tutta salute... ALMENO PENSO... grazie
  • loretta margherita citarei il 18/01/2010 18:40
    stramba poesia ma scrorre bene la lettura originale

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0