accedi   |   crea nuovo account

Morire dentro

Scorre la mano vilmente portata
sporcando il foglio con ruvidi tratti
da una matita graffiante incisiva
togliendo il respiro alla mia vita.

Mi volta girando in risposta le spalle
lasciando d’attonito il mio guardare
s’infrange su specchio d’opaco riflesso
l’immagine che un tempo era un amico.

Come il giorno s’inchina alla notte
cammino a tentoni nel buio profondo
tra cinte apparse ancora più alte
arrancando incapace e morire dentro.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • celeste il 13/05/2007 21:22
    Chi vive sà
  • sara rota il 21/03/2007 20:44
    Bella, bella, bella...
  • michele marra il 08/12/2006 12:17
    Rime che partono da lontana, oggi nessuno scrive più rime perchè non sa come fare

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0