PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ieri oggi domani sarà diverso

L'uomo
pellicano
inghiotti
un pesce

e
fu felice

la donna
struzzo

nascose la testa
sotto la sabbia

donando
le sue lacrime
colme di vergogna

al nascosto divenire

 

0
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Salvatore Masullo il 06/01/2013 22:00
    Interessante proposta, soprattutto quella che rievoca la donna struzzo, ma andrebeb chiarito l'essere dell'uomo pellicano.

7 commenti:

  • Salvatore Mercogliano il 14/06/2010 10:27
    Poesia metaforica! Non sono riuscito a comprendere cosa potrebbe rappresentare l'uomo pellicano che mangia un pesce.
  • Anonimo il 19/01/2010 13:13
    metafore buone, avresti però dovuto stare più attento alla suddivisione delle strofe, secondo me. nel complesso però è interessante
  • karen tognini il 19/01/2010 11:33
    Bellissima...
  • Cinzia&Donato A4Mani il 19/01/2010 10:49
    Già Vincè... la speranza è ultima a morire
    Bravo
  • Anonimo il 19/01/2010 10:42
    Mi auguro questa diversità... il riappropriarsi dei ruoli!!
    Buongiorno Vincenzo!!
  • Anna G. Mormina il 19/01/2010 10:13
    ... lacrime colme di vergogna... per un domani diverso!!!!
    ... molto molto bella!!!!
  • Amorina Rojo il 19/01/2010 08:26
    si, mi pare di leggere una strigliata ai ruoli assunti da lui e lei nella storia dell'umanità e leggo una speranza in future catarsi delle anime. sbagliato tutto capitano?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0