PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il fiume straripante della Serenità

Il corpo
è
una casa stremata
allungata
sulle rive del tempo

nei suoi lunghi sinuosi
infiniti bui corridoi

s'accende l'anima
in debordante
speranza

anche le notti
più lunghe
finiscono
per dar luce

inchinandosi

al nuovo
giorno

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 20/01/2010 13:17
    'sulle rive del tempo' e 'anche le notti più lunghe finiscono per dar luce' sono ottimi versi
  • Anonimo il 19/01/2010 20:24
    molto bella Capitano dove finiscono le tinte scure della notte aprendo colori di luce e sereno accade il giorno..
  • Anonimo il 19/01/2010 12:23
    ... e poi, un nuovo giorno! Bellissima.
  • karen tognini il 19/01/2010 11:07
    Ti auguro.. sempre questo
    dolce risveglio!!!
  • Anna G. Mormina il 19/01/2010 09:59
    ... si, anche i momenti più bui della nostra vita, infine, ritrovano Luce e Amore...
    ... bellissima!!!
  • Rossella Gallucci il 19/01/2010 09:29
    Bellissimo il messaggio che arriva da questi versi, soprattutto nella seconda parte. Splendida la chiusa, così come le metafore. Piaciuta molto
  • Amorina Rojo il 19/01/2010 08:32
    questa è una chiara e limpida cascata che accende le anime di debordante speranza. come scordare il corpo e ascoltare l'anima?
  • loretta margherita citarei il 19/01/2010 08:16
    è vero dopo il tormento la pace bellissima un bacio cap

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0