accedi   |   crea nuovo account

Stella mia

Steso, nudo, nascosto,
con le braccia larghe,
le gambe aperte
solo al centro del terrazzo,
il mio corpo irrigidito
tende verso il firmamento
con tutti i lembi di pelle.
Ogni piccolo muscolo scruta
alla ricerca della stella amata.
È diversa e lucente,
si divincola dalle compagne,
e mi viene incontro
con la sua scia splendente.
Giusto il tempo per desiderare:
Ed i tuoi palmi sono suoi miei,
le tue labbra sulle mie.
I tuoi seni sul mio petto,
le tue gambe tra le mie.
Ed i nostri occhi persi.
E l'infinito si ferma.
in un incastro perfetto.
E non c'è più nulla da scrivere.
Tutto è solo da vivere.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • giovanna raisso il 19/01/2010 19:45
    "e l'infinito si ferma.."
    bravo Auro.. sensuale..
  • Patty Portoghese il 19/01/2010 17:17
    Stupenda poesia tra l'amore e l'erotico... passione allo stato puro...
  • karen tognini il 19/01/2010 10:57
    E aggiungo..
    buon divertimento..
    e passione sia...!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0