username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ti guardo Luna

Ti guardo la Luna
e cresce la mia rabbia.

Mi guardi ferma,
senza una parola
guardi e non parli
resti li da sola.

Sola come me
che guardo muta
tutto l'orrore
che oggi mi circonda.

Guerre,
violenze
e il pianto dei bambini.

Come mi piacerebbe,
Luna,
tirarti giù dal cielo
e domandare
che cosa ci stai a fare
sopra le nostre teste
solo per guardare.

Perchè se è vero
che tu puoi gestire
gli eventi belli e brutti
della nostra vita,
dai, vieni giù Luna
che abbiamo da parlare.

Ti guardo Luna
e cresce la mia rabbia
... adesso
sarei capace
di spaccare il cielo.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 30/12/2011 09:15
    Molto intensa. Piaciuti molto i primi due versi e quelli finali, complimenti
  • Anonimo il 19/01/2010 18:59
    Bella poesia. Anch'io parlo con la luna...
  • Salvatore Ferranti il 19/01/2010 12:06
    bella poesia... complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0