PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ritratto

Stamane t'ho visto,
il sole abbagliava i tuoi
ridenti occhioni
e quel sorriso candido.

A quadri bianchi e grigi il
vestito che mostrava il tuo
corpo.

Quel vezzo pronunciato sulle
labbra e le mani forti e affu-
solate.

Volevo raccontarti la vibrante
emozione nell'osservarti,

accarezzare il tuo volto e
stringerti le mani con calorosa
stretta;

ma tu eri soltanto un rigido
ritratto,

affisso ad una parete
inerte...!

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/08/2013 11:09
    Molto apprezzata.. complimenti..

5 commenti:

  • Ruben Reversi il 19/01/2010 19:06
    bella e delicata... brava! ruben
  • Vincenzo Capitanucci il 19/01/2010 16:15
    eri soltanto un ritratto... inerte mi ritraggo... e ti baciai di nuovo in cuor mio...

    Molto bella Anto...
  • Anonimo il 19/01/2010 15:55
    accarezzare il tuo volto e
    stringerti le mani con calorosa
    stretta

    Io avrei scritto un sinonomo di stringere per evitare la ripetizione ma sottolineo che è un'idea mia. La poesia si cucina in maniera personale, come dice una mia cara amica poetessa... magari talvolta, una ripetizione può servire a creare una provocazione per proiettare l attenzione su un certo dettaglio... oppure tante altre cose. Era un quadro!!! chi se lo aspettava... mi è piaciuta.
  • loretta margherita citarei il 19/01/2010 15:38
    ironica, finale a sorpresa piaciuta
  • Anonimo il 19/01/2010 15:19
    Sei ancora fortunata che fosse solo un ritratto, sai quante persone sono così nella realtà?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0