username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Veleno

Questo veleno non m'impressiona
è un liquido come un altro
finchè non viene bevuto
è immobile ed innocuo
ha pure un buon odore
forse è stato aromatizzato
apposta per sembrare un liquore
non lo tocco
perchè le mie mani sono fredde
e le tengo in tasca
perchè mi è sembrato
per un attimo
che qualcosa di simile al sole
fosse spuntato da quella massa
che pretendono sia nebbia
il veleno è una roba banale
non è nemmeno del colore
che più mi piace
e dell'effetto cosa ne so
se non l'ho mai assaggiato?
Che rimanga lì
dentro a un bicchiere
tra mille anni lo regalerò
ad una signora
che mi farà la corte
perchè gli venda queste quattro ossa
brinderemo insieme
ma io avrò in mano solo lo scheletro
e pochi centimetri di pelle
sarà lei a precedermi
nella caduta premeditata

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Anonimo il 21/01/2010 12:15
    sconvolgente tento e bella e forte.. bravissimo...
  • Anonimo il 19/01/2010 21:36
    Bellissima, anzi di più tanto da conservare.
  • Anonimo il 19/01/2010 20:44
    . bravo Salvatore sei fonte inesauribili di emozioni .. e complimenti per come hai trattato l'argomento
  • Anonimo il 19/01/2010 20:43
    .. sei bravissimo Salvatore.. riesci sempre a sorprendermi e sei fonte di continue emozioni..
  • Maria Piera Pacione il 19/01/2010 20:40
    molto bella ed interessante... complimenti
  • Marhiel Mellis il 19/01/2010 18:52
    La Signora fa la corte in ogni momento... sarà fascino e soggiogante fa apparire il buio fatale come splendida luce... Ma fa buona guardia la sua rivale di nome Vita ed è lei a convincere che la luce è nel respiro dell'esistere, quale esso sia!
    Complimenti Salvatore è una delle tue migliori e coinvolgenti.
  • Anonimo il 19/01/2010 18:13
    molto bella
  • Patty Portoghese il 19/01/2010 17:09
    Accidenti Salvatore, pensavo che non mi avresti più sorpreso... invece insisti! Stupenda nella difficoltà del tema affrontato!
  • angela ambrosini il 19/01/2010 16:46
    tema molto forte, la signora è sempre vicino a noi silenziosa e maligna.
  • Anonimo il 19/01/2010 15:41
    Speriamo che quella signora nera, come dice il grande Vecchioni, ti faccia la corte fra cinquemila anni. Molto bella.
  • loretta margherita citarei il 19/01/2010 15:34
    bellissima poesia ma tra mille anni, nemmeno la polvere di noi resta, piaciutissima
  • karen tognini il 19/01/2010 15:28
    Bravo Salva...
    è una poesia molto cruda... ma vera..
    bellissima!!!!!!!!
  • Anonimo il 19/01/2010 15:11
    Purtroppo quella signora sa proprio il fatto suo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0