accedi   |   crea nuovo account

Caro Cugino Stefano

Vetri bagnati di pioggia,
nuvole nere nel cielo,
giornate grigie
brivido freddo inverno.

L'anima mia specchio del tempo,
tuoni interrotti da ricordi,
attimi di memoria interrotti
dal profumo del caffè.

Immancabili battute,
gesti che hai fatto nascere e che resteranno sulle nostre bocche.
Il mio Oggi!

Il domani che verrà mi ritroverà
qui ancora a scrivere di te
alternando te ai miei affetti di donna, madre, moglie.

La mia vita continuerà
nonostante la tua assenza.

Perchè lo voglio, perchè è così... perchè è la vita.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 19/01/2010 21:23
    Nessuno può fermare il corso del tempo, anche se il passato si affaccia alla nostra mente. Piaciuta.
  • Anonimo il 19/01/2010 19:51
    Un messaggio positivo di una persona che sceglie di vivere e di andare avanti piuttosto che subire passivamente la realtà!
  • Simone Scienza il 19/01/2010 17:48
    La sofferenza può essere insopportabile, ma lo specchio del tempo pian piano, mostrerà nuovi straordinari ricordi, rendendo tutto più dolce BRAVA
  • Aedo il 19/01/2010 17:33
    Una poesia meravigliosa, che lascia il segno in chi la legge. Bravissima!
    Ignazio
  • Patty Portoghese il 19/01/2010 17:05
    Struggente di nostalgia, ricorda momenti di vita... va vissuta... Bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0