accedi   |   crea nuovo account

Versi sul cuscino

In fondo a strade vuote
lo spiraglio della tua bocca
respira il tramonto.
Luce nera i tuoi occhi,
cenere e nuvole
su colline ormai spente.

La città intorpidita,
si accendono le case
col vento dell'alba.
Piano il tuo sguardo
di luce e mattino
fruga lento la stanza.

Profumano le pietre
sole e pane sfornato;
la gente già si affretta
la recita è ripresa -
noi due invece,
difesi da un lenzuolo
la mano nella mano,
nascosti celebriamo
il mistero dell'amore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Beatrice Faldi il 03/12/2010 17:30
    Davvero bella e ricca di sentimento. Considero dolcissima la chiusa.
  • Dark Side il 26/06/2010 01:39
    belle immagini, complimenti... e grazie per le belle parole sui miei versi e anche per i "consigli", li ho apprezzati ciao
  • Free Spirit il 05/05/2010 15:03
    mistero ch'albeggia alle prime luci del mattino in quello sguardo sfornato tra abbracci di carni, a celebrare il risveglio del sentimento, mentre fuori c'è già chi recita il suo copione.
    Molto bella
  • Danilo Carli Stranich il 17/04/2010 13:07
    lo sai andrea che mi hai fatto riflettere sull'uso del "tuo" o "tua", specie nel primo verso.. quanto al verso, ed alla sua metrica, sinceramente non presto attenzione prettamente stilistica; considera, comunque, che si tratta di uno scritto di ormai un anno fa.

    grazie a te e a vincenzo (che già conosco per altre vie) per l'attenzione!
  • Anonimo il 17/04/2010 11:53
    Poesia, si poesia. Per quanto riguarda la scelta di verso, mi consentirai di dire che dovresti scegliere bene da che parte stare. Se con la velocità di tempo del verso libero, o con la cadenza metrica. Attenzione, quindi, agli aggettivi e all'uso di "mio", "tua" chiudono involontariamente il verso. Per quanto riguarda il risultato è buona. Mi piace e scusa sto rompipalle.
  • Vincenzo Capitanucci il 17/04/2010 11:50
    Bellissima Danilo... profumi di Sole di pane... appena sfornato... e questo Tuo sguardo... mentre prende vita la città... fruga... lento... in noi... celebrando il mistero dell'Amore...
  • vincent corbo il 20/01/2010 19:06
    Bei versi che parlano di un calore che solo l'intimità può creare.
  • Danilo Carli Stranich il 20/01/2010 19:02
    vi ringrazio cari bruno, salvatore e loretta.. sono nuovo nel sito, devo ancora prendere un po' la mano... vi ringrazio di vero cuore per le belle parole che avete usato a riguardo di questo mio scritto.
  • Anonimo il 20/01/2010 18:54
    Bella, piaciuta di tenero amore.
  • Anonimo il 20/01/2010 18:06
    Molto dolce, l'amore che rende tutto bello!
  • loretta margherita citarei il 20/01/2010 16:37
    e che belle poesie vengono fuori

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0