PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il vero ed il falso

Si è persa
la sana abitudine
di dire pane al pane,
vino al vino.
Ronza e trionfa,
tafano fastidioso,
l'insincerità,
molestando la verità,
vacca
resa magra,
succhiandone il sangue.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

20 commenti:

  • Anonimo il 21/01/2010 22:22
    Da un po' di tempo si è persa l'abitudine di chiamare le cose con il proprio nome, si preferiscono termini più "consoni", per descrivere cose e situazioni, si preferisce insomma cambiare veste alle parole, forse per sentirsi la coscienza più tranquilla. Si preferisce una bugia alla nuda verità, per lusingarci e ingannarci ancora di più.
    La verità è che manca il coraggio.
    Brava
  • Anonimo il 21/01/2010 21:34
    la sincerità si barrica su povere capanne, e difficile anche proteggerle perchè il fuoco di paglia svanisce troppo in fretta,
    chissà quanti siamo ancora, vorrei che il gelo mordesse anche loro, chissà se il tiepido del cuore può far pensare e meditare, senza lusingarsi di promesse che che si coprono di falsità. ciao Lory. Salva.
  • Anonimo il 21/01/2010 11:01
    nuda&cruda... BRAVA!!!!!
  • Minalouche TS Elliot il 20/01/2010 22:45
    Sante parole, dire la verità fa passare da "antipatici" o altro... e quello che accade anche in un sito come questo è semplicemente quello che accade nella vita, solo più in piccolo...
  • Auro Lezzi il 20/01/2010 22:31
    Meno male che resta l'onesta poesia...
  • augusto villa il 20/01/2010 22:18
    Eh sì... oggi come oggi... chi dice la verità diventa agli occhi di molti, un guastafeste... Piu' fastidioso di un tafano.
    Bella poesia Loretta! ---------
  • Marcelllo Barbuscio il 20/01/2010 22:05
    Sintonia di poesia per entrambi... ed identiche conclusioni!!
    Bravissima e particolarmente acuta... Ciao Marcello
  • Anonimo il 20/01/2010 19:35
    Riflessione densa di verità di estrema saggezza. Come sempre esprimi con profondità pensieri che cercano la verità, non apparenza.
  • Fabio Mancini il 20/01/2010 19:23
    Anch'io noto un frequente lifting sul linguaggio che tende ad ammorbidire e talvolta a stravolgere il significato originale delle cose. La cosa più scandalosa è che tutto poi passa nel modo più distratto. Sì, direi che siamo un popolo che non conserva memoria. Un bacio, Fabio.
  • Sabrina Villaverde Diaz il 20/01/2010 18:24
    Odio l'ipocrisia e la falsità, meglio un no secco e sincero ad un sì detto tanto per dire e che sa di marcio. .. bellisimo il tuo pensiero, concordo in pieno! BRAVA!
  • Viky D. il 20/01/2010 18:04
    Con il tuo stile inappuntabile riesci sempre ad incantarmi, cara Loretta.
  • Anonimo il 20/01/2010 17:57
    Hai ragione, ma viviamo nell'era dell'apparire e non dell'essere, dove tutto è autenticamente ipocrita e bugiardo!
  • Anonimo il 20/01/2010 17:51
    Bellissima per stile ed argomento, brava mia amica cara, un bacio
  • karen tognini il 20/01/2010 17:33
    quando... si è..
    troppo sinceri..
    si perde di
    popolarità...
    il mio motto è.."non si può stare simpatici a tutti"
  • Antonietta Mennitti il 20/01/2010 17:25
    Piaciuta Lory... sei bravissima.
  • Francesca La Torre il 20/01/2010 17:23
    bella è vero, si vive male proprio perchè non si parla con sincerità.
  • Anonimo il 20/01/2010 17:08
    Penso che tu stia parlando dell'abitudine di mentire... messa in versi in modo sempre superlativo!!
    Brava Lor... ti abbraccio...
  • Francesco Vitolo il 20/01/2010 17:07
    bellissima la metafore del tafano che molesta
    succhia sangue a chi dovrebbe nutrire
    bambini di cuore
  • cesare righi il 20/01/2010 16:49
    eh sì, a volte però la verità fa troppo male e una sana bugia è più curativa... o no?
  • Donato Delfin8 il 20/01/2010 16:32
    Concordo.
    Brava Lorè

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0