accedi   |   crea nuovo account

Le mani

Le mani sfiorano il divino
toccano il battito
della terra aperta,
l'acqua inonda
e le mie labbra disseta,
il tuo amore è
un presente continuo
che ascolta parole
mai dette,
chi scrive traduce se stesso
per la prima volta,
riconosce la voce
si arrende ai sensi
incubi cancellando
e antiche paure...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Antonio Fronte il 19/03/2010 23:55
    Ritmo delicato per un componimento essenziale e molto elegante.
  • Sergio Fravolini il 14/03/2010 11:53
    In quartine avrebbe avuto un altro significato. Comunque bella.

    Sergio
  • Adamo Musella il 31/01/2010 12:42
    Il calore lo ritroviamo nella loro stretta, poco la ragione riesce a nascondersi portandole al cuore. dolcissima poesia, brava Bruna. baci
  • Marcelllo Barbuscio il 25/01/2010 18:54
    Le mani parlano e conservano anche ciò che gli occhi non hanno visto mai; bellissima... Marcello
  • Dolce Sorriso il 22/01/2010 23:38
    una poesia leggera e piacevole
    piaciuta
  • Anonimo il 21/01/2010 17:38
    Bellisima Bruna.. chi scrive traduce l'armonia del suo sentire e il tuo
    è proprio della meraviglia di ogni prima volta
    Un abbraccio
  • Anonimo il 21/01/2010 16:03
    l amore attinge nell'amore. Non è un elemento costruito da noi e le paure non svaniscono ma un caldo abbraccio ti fa proiettare il pensiero su di lui. La paura si circoscrive. Non si uccide. Mi piace.
  • giovanna raisso il 21/01/2010 10:30
    tra un presente continuo.. e antiche paure.. una poesia bellissima..
    brava Bruna
  • Anonimo il 20/01/2010 23:37
    Una passione che sprizza dai versi come l'acqua da una fotana
  • Anonimo il 20/01/2010 21:51
    Questa è meravigliosamente profonda, la conservo.
  • Rino il 20/01/2010 21:49
    Come l'acqua, l'amore inonda e disseta... e chi scrive scava con mani forti dentro il proprio cuore a cercarne la sorgente... e, d'un tratto, un sussurro infonde serenità... induce ad abbandonarsi ad una nenia antica, eppure nuova...
  • Antonietta Mennitti il 20/01/2010 21:10
    Si chi scrive interpreta la sua vita, esterna sentimenti e tanto e tanto amore!
  • Anonimo il 20/01/2010 20:54
    Chi scrive traduce se stesso per la prima volta...è una delle immagini più belle che abbia mai letto.
    Grazie
  • Fabio Mancini il 20/01/2010 19:36
    Una volta qualcuno scrisse che ero bravo a scrivere e che sicuramente ne ero consapevole. Ora a quella persona gli direi le stesse parole, aggiungendo che usa delle immagini con un fascino molto particolare. Scusa Bruna se parlo con te di altre persone, ma il tuo stile mi ricorda il suo, pieno di sensualità e di mistero, colmo di sentimento e di voglia di riscatto. Si può avere tutto, ma se non si hanno le ali, non hai nulla! Un bacio, Fabio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0