PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tornerai, vecchio pirata

Tornerai da noi, vecchio pirata,
tu che hai riso in faccia alle tempeste,
che ti sei messo in tasca i sette mari,
un rum ventenne ti abbiamo conservato,
color d'oro e di miele, color pelle di mulatta,

C'è buona birra per il Norreno Olaf,
che sul mare si librò, nordico drago,
che gelò i Caraibi d' artico terrore,
lui tufferà la barba nella schiuma,
per scaldare il suo cuore di vikingo,

Un whisky verseremo per Edelwin Mac Barry,
e poi un altro, ed altri quattro ancora,
a dissetare l'ira secolare,
dall'alba della storia tramandata,
agli indomiti pargoli di Scozia,

E fumeremo sigari panciuti,
regalo, questo, di Sebastian Alvarez,
occhi del più notturno nero, baffo elegante,
espugnatore di trepide pulzelle,
sconfitto dai cannoni de La Habana,

Ti aspetta qui Florita la meticcia,
metà figlia di un milite di Spagna,
metà prole di prinicpi e di oscuri dei,
che sapeva danzar come le fate.
ma sulla plaza fu bruciata come strega,

Fu denunciata da una pallida contessa,
della quale, ahimè, con poca classe,
tu disdegnasti le voglie di bigotta,
e che Florita, già sul rogo, sfidò e derise,
fin quando mille fiamme le arsero la voce

Dispiegando mille vele di trionfo,
troppo tardi per amarla eri tornato
ed ululasti, come un lupo, la tua pena,
alla notte, all'oceano, alle stelle,
non c'eran tombe, dove deporre un fiore

La morte tu cercasti su ogni rotta,
e dall'alto del più alto dei pennoni,
con volo d'angelo un giorno ti librasti,
spada nel pugno, ghigno da demonio,
fra decine di lame di nemici.

Tornerai da noi, vecchio pirata,
tu che hai riso in faccia alle tempeste,
che ti sei messo in tasca i sette mari,
bevi il tuo rum, ed afferra fra le braccia
la tua Florita, in eterne danze.


   

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • mita non importa il 03/02/2007 15:43
    Mi hai portata in tempi e luoghi lontani! Bel viaggio!
  • DOMENICO DE MARENGHI il 05/01/2007 13:41
    Un po' fumosa...
  • Betty Fais il 03/01/2007 09:21
    Poesia molto particolare. Si legge con vero piacere. Complimenti!
  • Ivan Iurato il 12/12/2006 17:08
    bella, molto apprezzata. mi chiedo se i personaggi che citi siano storicamente esistiti o sono da te inventati... in entrabi i casi, questa poesia ha un buon profumo sud americano di Rum e sigari che invita soavemente alla lettura.
  • Enrico Boncompagni il 12/12/2006 09:48
    Argomento interessante, immagini sognanti e visionarie a tratti. Ciao.
  • celeste il 11/12/2006 22:09
    bellissima, il sangue mi brucia nele vele. sono pronto ad un
    nuovo assalto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0