accedi   |   crea nuovo account

Vita spezzata

Il ritmo assordante ti entra nella testa,
alcool e una pasticca
ti annebbiano i sensi,
sali in macchina ti senti immortale,
un sorriso uno schianto sirene nella notte...
poi solo lacrime e dolore davanti ad una bara bianca,
i tuoi vent'anni volati nel nulla.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Amorina Rojo il 30/01/2010 17:30
    angela.. ci hai costretti a questo triste pensiero... ho sempre pensato che ci sia la mano del destino... chi ne esce per miracolo poi cambia vita... lo sò... e quegli altri invece... ciao, bella per davvero... bacino
  • antonio castaldo il 28/01/2010 19:20
    CONCISA E VERA... IL CLASSICO DITINO SULLA PIAGA
    PIACIUTISSIMA!
  • Anna G. Mormina il 25/01/2010 17:17
    ... STRAZIANTE E BELLISSIMA POESIA!... BRAVA, COMPLIMENTI!
  • Piero Simoni il 25/01/2010 00:12
    la giovinezza in sé di fa sentire immortale, ma con l'"alcool e una pasticca"..è la fine
  • Anonimo il 24/01/2010 23:29
    Breve, intensa e tremendamente reale!
  • Anonimo il 24/01/2010 23:23
    Poesia attuale e veritiera. Si muore alla ricerca della vita. Brava.
  • Dolce Sorriso il 24/01/2010 22:02
    tristemente vera
    bella
  • Viky D. il 24/01/2010 21:37
    Tematica purtroppo molto attuale. Giovani vite spezzate in maniera assurda... certe volte l'incoscienza porta alla tragedia.
    Brava Angela.
  • loretta margherita citarei il 24/01/2010 20:44
    purtroppoè così, piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0