accedi   |   crea nuovo account

La vita astratta!

Senza volto o memoria,
con la vita dissolta nel nulla
tento ancora di di amarti.
Voragini mi inghiottono
e brume di nulla mi avvolgono
nel mio astratto divenire.
Con altre mani ti accarezzerò,
con l'abbraccio delle ginestre
e la voce del vento
a sussurrarti parole d'amore.
La vita agra mi distrugge
senza rivedere o toccare il tuo volto
e i sogno che mi rimanda e non rimane.
Tra le onde del mare
sarò piccola medusa morente
che vuole rinascere,
grida del tuono durante la tempesta,
foglia dispersa tra la fanghiglia,
sguardo d'amore a posarsi sul tuo seno.
Amore, amore, mi sentirai?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Jurjevic Marina il 26/01/2010 11:46
    Ruben
    splendida poesia.. separati da un mare.. sarai una piccola medusa.. Sai sognare, sai desiderare, sai amare con l'anima, nonostante la distanza fisica... Molto apprezzata questa poesia, sentita con cuore e anima
  • Ruben Reversi il 25/01/2010 22:16
    grazie dolce aurora e grazie flick per le tue sentite considerazioni. Ruben
  • Rino il 25/01/2010 22:08
    Bel canto d'amore... dolente, desolante... credo che in ogni cosa che canti, che DA ogni cosa che canti debba trarre la forza per andare avanti,, proprio perchè in esse puoi rivivere emozioni antiche. Ma tu... guarda anche avanti, non è certo per questo che mancheresti di rispetto ad un amore...
  • Anonimo il 25/01/2010 22:04
    continua ad amare.. e tutte le volte a rinascere e ancora amare
    bravo Ruben
  • Ruben Reversi il 25/01/2010 18:56
    Grazie Bruna.. grazie vincenzo...
    amero' sempre... Ruben
  • B. S. il 25/01/2010 18:49
    È splendida Ruben, continua ad amare come sai... anche da un'altra dimensione d'amore...
    Un abbraccio.
  • Vincenzo Capitanucci il 25/01/2010 18:40
    Rendi il mio astratto... concreto...

    Bellissima Ruben... rinascere in Amore... tangibile... palpabile...
  • Ruben Reversi il 25/01/2010 15:25
    Io amo ora dolcisdima dani.. ma voglio essere
    sempre in lei... ti bacio!
  • Anonimo il 25/01/2010 15:23
    Capisco il concetto ma credimi se ti dico che quando una persona muore è sicuro che rimane parte dell'anima dentro alla tua lei o lui...è sicuro che si continua ad amare anche dopo che la Signora della falce ti ha preso con se...
    ma la chiamo sempre insicurezza, che si è provata nella vita prima della morte...è paura di essere dimenticati, provata in vita... i versi ne sono pieni e sono pieni anche di talmente tanto amore da essere sicuri che non finirà con una vita sola!!
    Ecco approfondito il mio concetto... di questi bellissimi versi...
    il mio consiglio vivi e ama ora e non pensare al dopo!!
  • Ruben Reversi il 25/01/2010 15:12
    dolcissima dani non e' insicurezza
    ma e' l'amore di un uomo
    che dopo la morte ama lei ancora in vita.
    tvb. Ruben
  • Ruben Reversi il 25/01/2010 15:12
    dolcissima dani non e' insicurezza
    ma e' l'amore di un uomo
    che dopo la morte ama lei ancora in vita.
    tvb. Ruben
  • Anonimo il 25/01/2010 15:06
    Bella comunque... sempre bravo nell'esprimerti in versi!! Complimenti...
  • Anonimo il 25/01/2010 15:04
    Senza volto o memoria tento ancora di amarti... voragini mi inghiottono... amore, amore, mi sentirai??
    Insicurezza e paura di perdere tutto... e un po' di Sole Ruben sai che non guasterebbe??
    Tesoro guarda al mondo con più ottimismo, attirerai amore infinito e oltre!!
    Ti abbraccio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0