PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fiore D'incenso

Un Africa sugli occhi
E si assapora il selvaggio
Mistico e afrodisiaco.
Dalla pietra s’intravede il paradiso dionisiaco,
Due gocce di pioggia baciano l’inguine del poeta
Generando desideri
Morbosi
Sinceri.
Balenii di una perla nera frammentata
Sulle ali di una farfalla rigeneratrice
Che bacia l’inguine della libertà
Sepolta
Tra le vesti del pontefice.
Baccanti anelano lo sperma del Dio
Rinfrescando la loro virtù
E seviziando uomini e animali;
Farfalle e fate stuprano il fiore d’incenso,
Scrutando il suo cuore
Irridendo la sua nascita;
Sepolto riposa tra la sabbia,
Culla dell’eternità nascosta
Dalle fauci assassine di
Ciclopi
Gorgoni.
Lacrima il polline della sapienza
Assalendo il primo animale
Schiattando il suo respiro:
Ultimi spasimi
Ultime godurie.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • flavia delpino il 15/12/2006 20:11
    Profumi di vita e di morte si mescolano e si intersecano in questa poesia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0