accedi   |   crea nuovo account

Sapore

non potendolo avere davvero
le mie mani hanno sognato il tuo sapore
era come il respiro del vento
che violenta le onde del mare

il tuo sapore è lo stesso del sangue
che impazzisce per ogni confine
ha lo sguardo rivolto ad Oriente
e il cuore lanciato un po' altrove

il tuo sapore l'ho visto negli occhi
di chi si è inquinato della tua idea
il tuo sapore è di Venere storta
troppo sincera per essere dea

il tuo sapere somiglia a una notte
da vivere tutta ingoiandone il gusto
ma non potendolo avere davvero
rimarrà per sempre nascosto

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 19/10/2010 17:34
    molto lineare e scorrevole piena di sentimento mi e piaciuta molto complimenti
  • Jurjevic Marina il 01/02/2010 01:48
    Devo dire che la finale mi ha lasciato senza parole. Bellissima. Il sapore.. che somiglia alla notte.. Bellissime immagini veramente
  • loretta margherita citarei il 27/01/2010 21:48
    piaciuta molto scritta bene

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0