username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La donna di vita

Era una donna
Poco dir ''di vita''
Folle, pazza persa,
mai stanca, mai zitta.

Era un'amante;
la più sensuale.
Era affascinante
bella da far male.

Odiata da donne
ma uomini in fila.
In cerca del calore
d'una sua scintilla.

Sorrideva spesso,
sognava l'infinito
distesa sul letto
di qualche marito.

Sapeva recitare
come una diva,
Sensibile era -
con chi riusciva..

Era una donna
depressa e sola...
tra i più lussuriosi
l'anima sua vola.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

52 commenti:

  • Aldo il 23/06/2014 19:30
    Beh, il sorriso di una donna (pur forzata o non forzata a offrirsi) è quello che può servire a lei, per gratificarsi di quanto si è sforzata di offrire, e al maschio che è costretto, da terribile "castigo (istinto) fisiologico" a mendicare anche solo un attimo di piacere insostituibile. Non c'è nulla mondo che possa farne le veci, compreso il vero amore e i vari istanti della passione autentica destinata a svaporare con i soliti ultimi fuochi. Brava, anche all'insostituibile e generosa prostituta che hai descritto in dettaglio, a modo tuo, cioè bene.
  • mario durante il 06/10/2012 12:31
    Bella scorrevole si conficca dentro all'anima e ne scalfisce la corazza.
    Non riesco a capire come tutti Ti chiamino Matilda quando Ti chiami Marina, boh! Mi sfugge qualche cosa.
  • nadia il 25/05/2012 00:48
    Io direi di più che è la condizione alla quale vengono sottoposte alcune donne.. per altre la sola scelta che vedono per essere amate almeno in quel senso..
  • Anonimo il 23/03/2011 12:07
    Che dire un canto alla libertà, al proibito, all'avventura, a fare dell'uomo il suo tappeto.
    nel sentirsi Orgogliosamente donna, Amata desiderata...
  • Bruno Briasco il 21/03/2011 18:10
    Mi hai fatto venire in mente "bocca di rosa" di De Andrè La solitudine il suo vivere e la sua condanna. Bella la lirica... brava.
  • Anonimo il 26/02/2011 20:29
    Per un uomo:
    nulla di più facile d'amare,
    nulla di più facile da dimenticare,
    e i lussuriosi non sono i migliori.
    Bella poesia
  • Vincenzo Renda il 22/01/2011 15:07
    era una donna... gravoso incarico
  • Giacomo Scimonelli il 16/11/2010 14:28
    alla fine era una donna depressa e sola...
  • Anonimo il 10/11/2010 14:21
    Mi sembra di conoscerla questa donna. Spesso non si sa tutto delle persone e spesso ti ingannano e ti raggirano soprattutto se hai un animo ricco di sentimento. Allora diventi una buona esca per gli animi aridi e calcolati. Ma si sopravvive lo stesso. Basta restare noi stessi e cancellare le delusioni. In fondo chi ha perso ad ingannare? Non l'ingannato che ha dato amore vero. Ma di certo chi inganna che quando si sveglierà dal suo torpore si guarderà allo specchio e piangerà d'aver perso davvero un grande amore.
  • Raffele Petrillo il 17/07/2010 23:15
    chissà se sei tu la donna della poesia...
  • franco buldrini il 15/05/2010 01:49
    Il mondo dell'amore è bello perchè è vario. Non sempre è felicità, spesso è molto triste. La poesia è vera e bella complimenti
  • clem ros il 29/04/2010 13:04
    È quanto di più bello si possa dedicare ad una "donna Persa".
  • marco troncia il 21/04/2010 00:51
    Bella davvero... già immagino la sua bellezza e la sua forza di amare... ma immagino anche la sua solitudine poichè nessuno ha mai capito cosa volesse... e forse non lo sapeva nemmeno lei...
  • Angelo D'Onofrio il 18/04/2010 18:22
    Alla tua maniera... che oscilla tra ironia, provocazione e riflessione fantasticamente umana... ecco un ritratto di DONNA così incredibilmente fragile da costringersi forte e indomabile. È la più classica delle rose con spine... oppure l'orco taciturno ed isolato e per questo temuto, ma che in realtà adora i bambini e il loro giocare.
    Importanti e bei versi.
  • Marcelllo Barbuscio il 09/04/2010 15:26
    Assolutamente meravigliosa e di grande umanità. Chi siamo noi che spesso ci concediamo giudizi frettolosi ed azzardati?.
    Complimenti... Marcello
  • Giuseppe Tiloca il 30/03/2010 20:33
    È molto bella la tua descrizione Matilda, mi mancavi molto, mi mancavano le tue poesie, le tue frasi, Tu.
  • Andrea Zotta il 14/03/2010 15:47
    Ironica e pungente descrizione.
    Brava complimenti.
  • Anonimo il 05/03/2010 08:22
    Occia... l'ho letta un paio di volte... bella composizione... mi ha creato nella mente una immagine struggente su quelle persone che fanno la "vita"

    Bravissima Matilde, i miei complimenti ^_^
  • Len Hart il 04/03/2010 01:00
    Great, I like it a lot!!!
  • Antonio Villani il 28/02/2010 15:09
    ha il ritmo di una filastrocca, se ne potrebbe fare una canzone... mi piace un sacco la strofa
    Sorrideva spesso,
    sognava l'infinito
    distesa sul letto
    di qualche marito.
    Ironica, tagliente, immaginaria. Brava
  • ignazio de michele il 27/02/2010 21:29
    coraggiosa e toccante descrizione di un disagio creato da una crudele società. brava
  • Francesco Vitolo il 11/02/2010 11:18
    esistono tanti tipi di solitudine
    ognuno le maschera come può
    il più mascherato di tutti
    spesso è proprio il poeta
  • Er Pezza il 09/02/2010 19:45
    Ma perché voi due qui sotto disprezzate il "mestiere"?... concordo per i casi d'abuso nei quali giovani donne vengono costrette alla strada ma che c'è di male se una donna decide di "affittare" il proprio corpo senza far del male a nessuno?
  • Anonimo il 08/02/2010 14:56
    senza lodare il mestiere della donna in questione, comunque bellissima questa poesia, asciutta e diretta, incisiva al punto giusto, complimentoni!
  • Don Pompeo Mongiello il 06/02/2010 16:52
    Bella ma da non plaudire un si tal mestiere.
  • Er Pezza il 05/02/2010 20:57
    Bellissima, non sempre si può avere quello che si vuole però nessuno ci impedisca mai di sognare, mai ... un Abbraccio...

    P. s ti mando una cosa in privato!
  • Ugo Mastrogiovanni il 05/02/2010 19:49
    Una donna con un mestiere vecchio come l'uomo, ma aveva il dono della bellezza, cosa non comune e allora... la perdoniamo!
  • Anonimo il 05/02/2010 19:43
    Bellissima davvero Mati, non commento la situazione... dico solo bellissima.
  • karen tognini il 03/02/2010 17:00
  • vasily biserov il 02/02/2010 14:47
    ottimo lavoro matilde!! bella poesia, ottima descrizione da cui emerge un certo senso di compassione!! una poesia più bella dell'altra!! continua così, ciaoooo!!
  • fabio amato il 01/02/2010 18:23
    splendida e ricca di umanità
  • Len Hart il 31/01/2010 19:29
    great, I really like it!!!!!
  • Adamo Musella il 31/01/2010 12:49
    I passi per il mondo conduco in ogni luogo, tutti a cercare una propria identità. Parole di vita per ricordare la nobiltà della poesia. brava Matilda. baci
  • danilo il 29/01/2010 19:55
    Cara Matilda, come tu solo sai, hai raccontato di tristezza...
    descrivendo gesti e pensieri...
    ciao ciao.
  • Ruben Reversi il 29/01/2010 14:33
    Dolce matilda... era una donna stupenda... meravigliosa... pura nel peccato segreto...
    era una donna che ha sofferto... una donna che ha amato... era una donna incantevole una donna da amare...
    una donna da ringraziare per esistere. brava tesoro... ti bacio Ruben
  • giuliano cimino il 28/01/2010 22:30
    bella davvero matilda... le persone poco amate cercano l'amore nel sesso perchè non lo conoscono stupenda
  • antonio castaldo il 28/01/2010 00:34
    è quando quello che si è... per un motivo o per un altro... poco si riflette in come poi si vive...è la vita
    piaciutissima!
  • Anonimo il 27/01/2010 23:54
    hai saputo cogliere il malessere che si cela dietro a scelte " di vita";ben lo so per un'opera di volontariato che ho portato avanti alcuni anni vicino a Don Oreste Benzi.
    Donne schiave della paura della solitudine oppure schiave e basta...
    Bravissima!!!!!
  • Anonimo il 27/01/2010 23:41
    Bella, è un piacere leggerla.
  • Anonimo il 27/01/2010 19:18
    Poesia bella per un soggetto su cui si potrebbe a lungo riflettere!
  • loretta margherita citarei il 27/01/2010 19:09
    molto bella, intensa super brava
  • Donato Delfin8 il 27/01/2010 15:42
    Tristemente realtà di uomini e donne.
    Ottimi versi.
  • Ivan Bui il 27/01/2010 15:24
    All'inizio credevo ti fossi ispirata a De Andrè (Bocca di rose), poi svolti. Versi molto belli quanto tristi.
  • vincent corbo il 27/01/2010 15:02
    Depressione e solitudine... due brutte bestie. Lei almeno viveva la vita, a modo suo.
  • Anonimo il 27/01/2010 14:44
    Era una donna, era un amante, sorrideva spesso e sapeva recitare... ma era depressa e sola!!
    Era...
  • Anonimo il 27/01/2010 14:34
    Complimenti giovanissima donna. Che meravigliosa poesia, hai scritto!
  • Anonimo il 27/01/2010 14:33
    bella!!!
    Armonica e pungente.
  • Giuseppe Bellanca il 27/01/2010 14:28
    Carissima oggi abbiamo avuto idee comuni ahahahah... la tua donna di vita assomiglia alla mia ambulante hehehehe cavolo che donne... ciao cara un bacio ehehehehe
  • Anonimo il 27/01/2010 14:24
    caspita! questa è bellissima!
  • Anonimo il 27/01/2010 13:37
    "uomini in fila. In cerca del calore d'una sua scintilla"... Questa frase è la chiave per poter penetrare nel corpo di questa poesia e capirne quindi il suo delicato e profondo senso. Il disagio di una donna malata che cerca l'incanto dei sogni tra il finto calore di aride passioni. Brava.
  • Antonietta Mennitti il 27/01/2010 12:39
    Era una donna in cerca d'amore... Una donna dal volto stanco, ma che sapeva amare... Matilda! Bravissima!
  • Salvatore Ferranti il 27/01/2010 12:25
    molto brava matilda, mi è molto piaciuta questa poesia.. bella davvero

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0