PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Solitudine

Mai comprenderai, il mio essere
troppo sottile da captare
troppo grande da vedere

Inutile è il tuo tentare...
senza certezze.

Impossibile e non tangibile
il mio volere di farmi toccare
crudele è stata la sorte...
una coppa di vino mischiato al veleno
colore rubino e retrogusto amaro

Malessere interno...
ma il sorriso ti mostro
per non farlo notare.

Ormai stanco di questo inquinamento
mi abbandono al sentiero dell'eremita...
in collo alla madre mi addormento

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • nemo numan il 03/04/2011 21:58
    bellissima... mi piace
  • Louis L. il 18/08/2010 18:20
    Mi è piaciuta, complimenti.
  • Sergio Fravolini il 06/08/2010 14:36
    Ormai stanco...

    Sergio
  • Donato Delfin8 il 29/01/2010 17:27
    Ottime riflessioni.
  • ANGELA VERARD0 il 29/01/2010 11:36
    un messaggio a chi non sa ascoltare fino a dissolversi nella rassegnata solitudine.. bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0