username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Giudicare uno scritto... non è poesia!

Avevo un amico che odiava Ungaretti
non può dirsi poesia diceva..." Soldati "
l'avrei preso pel collo e messo sui tetti
cangiandogli tosto i suoi connotati!

Anche tra noi ci son dei soloni
si fanno gran scudo di loro cultura
con l'Elisabetta lor fanno i leoni
son tre cavalieri senza paura!

"Non è poesia" le gridano in coro
perché scorre troppo come bel fiume
minimalismo è quello che adoro
sentenzia Andrea bocciando il bitume.

Poi c'è "nessuno" che parla di versi
potevi evitare di fare il d'accapo
sono pensieri che vanno dispersi
butta via tutto.. non romperti'l capo!

C'è pure quell'altra che pesta ben forte
parla di prosa che non è poesia
scordando che quando si parla di sorte
c'è l'emozione che ti traccia la via!

Se parli d'amore che t'ha lasciato
dentro nel cuor c'è sempre poesia
essere semplici non è reato
questo vi dico... e così sia!

Allora miei cari soloni del sito
fate un esame e fatelo bene
sull'Elisabetta abbassate quel dito
dentro nel cuore già tien le sue pene...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

34 commenti:

  • Er Pezza il 03/02/2010 06:02
    sono novo di questo sito, o quasi, tuttavia devo dire che vi siano più realtà nelle tue scritture che in molti commenti lasciati per quei dieci punti.
    In fondo, chi si può fare giudice e sentenziare giudizio se non chi si sente superiore elevandosi sopra agli altri?...
    Mi piace molto, diretta e realista...
  • Cinzia Gargiulo il 29/01/2010 21:50
    Wow!... Amorina che putiferio che hai sollevato!... ... lo vedi che ho ragione?... Tutti te vengono dietro!... ... Col bastone, s'intende!... Ma per bastonarti!!!
    Che dire??... La tua POESIA è POESIA!!!!!... e chi osa contraddirti!! Ben scritta, con tema che scotta!!... Ahi, ahi, mi son bruciata!!!...
    Va bè, siamo seri!
    Credo che è vero che ciascuno sia libero di esprimere nei commenti ciò che pensa, se detto in modo non offensivo.
    Meglio le critiche, anche se negative, all'indifferenza, poichè siamo qui per esser commentati altrimenti i nostri scritti rimarrebbero nei nostri cassetti.
    Tuttavia prima di commentare forse è il caso di dare un'occhiata alla scheda dell'autore. Non si può non tener conto che qui si parla di una diciassettenne e il suo modo di scrivere è pienamente consono alla sua età.
    Non credo sia corretto commentare allo stesso modo una persona giovane ed una matura. Intendo dire che i giovani vanno incoraggiati ed aiutati, semmai con garbo, a migliorare le loro capacità.
    Non a caso ai docenti oggi è richiesto di avere una buona conoscenza non solo della didattica ma anche della psico-pedagogia. Orsù, dunque! Un po' di buon senso in questa famiglia che si è qui creata basterebbe ad evitare queste polemiche.
    Un abbraccio a tutti ed un bacino ad Amorina ed Elisabetta...
  • Donato Delfin8 il 29/01/2010 18:33
    Tutto il p. s:
    Vabè faccio io la segnalazione
    Cmq era sezione Collabora->Altro : Richiesta modifica opera "poesie- 49252"
  • Antonietta Mennitti il 29/01/2010 18:18
    Sei un bijou Amorina... Brava!
  • Anonimo il 29/01/2010 18:05
    mi piace la tua poesia, e mi piace come è scritta.
    Riguardo il contenuto, che ti devo dire? Anche a me scandalizza sapere che in giro c'è chi odia Ungaretti ( poeta che amo molto, personalmente), però devo ammettere che è possibile, ognuno ha un suo metro di giudizio, di gusto e opinione, c'è chi si lascia trasportare dall'emozione, c'è chi giudica oggettivamente per il modo di scrivere, per l'argomento, ecc.. L'arte si esprime sotto tante forme, l'importante è che sia qualcosa di unico, di personale, qualcosa che rimane. L'arte però non è solo emozione, ha una sua tecnica, segue dei criteri ben precisi, non ci s'improvvisa poeta, o narratore, o pittore, bisogna conoscere la materia cui s'intende lavorare, la devi conoscere. Questo ovviamente riguarda nello specifico i grandi artisti, quelli che abbiamo studiato a scuola, che abbiamo amato, oppure odiato... può anche essere che il tuo amico odi Ungaretti perchè il suo professore al liceo non è riuscito a farglielo amare, ma può anche essere che adesso penso questo, e un giorno magari si ricrederà.. e può darsi di no. Pensa che anch'io a scuola odiavo Leopardi, poi pian piano l'ho "scoperto".
    Questo è un sito di poese e racconti, gli utenti iscritti sicuramente si dilettano a scrivere, sono appassionati di poesia, ma ciò non fa di noi dei poeti, ci proviamo, ci confrontiamo e questo è positivo.

    Adesso, se qualcuno chiede a un'altra persona un parere riguardo una sua opera, deve accettare anche che la persona chiamata a giudicare esprima un parere negativo, purchè sia sincero, corretto ed educato, non c'è niente di male in questo, anzi, è comunicazione.
    Certo, giudicare uno scritto non è poesia, è solo un commento, un giudizio, appunto.
    Anche i grandi passano sotto la lama della critica, e a volte vengono fatti a pezzi.

    Con simpatia

    Nadia
  • Anonimo il 29/01/2010 17:02
    Concordo con Loretta simpaticissima Amorina! Continua così !
  • loretta margherita citarei il 29/01/2010 16:11
    mia cara amorina, che vol che te dica cocca'? non ti curar di loro ma passa e vai, ogni commento va rispettato, basta che non sia offensivo, ognuno ha la sua logica, comunque grazie per la tua allegria contagiosa un bacione lor
  • Donato Delfin8 il 29/01/2010 16:06
    Ekkola
    Preferisco ogni tipo di critica costruttiva e non siam qui per questo. Basta non offendere gli altri
    Meglio un giudice peccatore che un peccato di Giuda.
    Belle rimette dai dai continua così
    ps: per modificare la poesia contatta lo staff sezione "collabora" che provvederà alla modifica. il P. s. va tolto grazie
  • Marhiel Mellis il 29/01/2010 15:18
    Come al solito il tuo idioma romanesco fa faville... quindi ogni cosa che vuoi intendere assume simpatia, ironia e lungimiranza di pensiero... Io direi carissima e stimatissima Amorina, non dar peso a commenti che insistono su metrica, rima e quant'altro... anche se, chi se ne intende, nella sua libertà di esprimersi può evidenziare.
    Ritengo che l'originalità del proprio sentire va salvaguardata in quanto la personalità di ogni scrittore è assolutamente da non giudicare mai nel merito delle proprie convinzioni o regole.
    Un caro saluto!
  • Anonimo il 29/01/2010 15:06
    Devo dire che è divertente ciò che hai scritto. Un grazie ad Amorina Rojo... forse una delle persone che mi ha capita di più. Non penso che questa poesia sia OFFENSIVA verso nessuno. Diciamo che è stata solo per una leggittima difesa nel non sopportare delle persone "prepotenti" o poco modeste. Chiudo qui io il discorso, visto che si parla anche di me, e che è partito tutto dalla mia poesia che nessuno la definisce così. Eccetto qualcuno. Non sono tipa da paroloni difficili da dizionario: QUEL CHE SCRIVO IO È -ROBA- MIA. MI FA PIACERE SE A QUALCUNO PIACCIO. PER GLI ALTRI... GRAZIE LO STESSO! Chiuso il discorso! E che ognuno scriva quello che gli pare e piace! Punto.
    Un saluto a Karen, Auro, Laura, Daniela... e sopratutto Amorina, grazie!
  • Anonimo il 29/01/2010 14:28
    Amorina ahahahahah.. hai scatenato un incidente diplomatico, come lo chiamo io!! Chiudo il discorso?? E parliamo della poesia che esce da ognuno di noi, bella o brutta, esce da noi ed è sempre bella!!
    Mio modesto parere... e questa è bellissima a parte il dito nella piaga ahahahah!!!!
  • Anonimo il 29/01/2010 14:15
    Non entro in merito alle motivazioni del testo, ma la poesia è eccezionale per il contenuto espresso e per il modo. La poesia esprime un messaggio chiaro e determinato, come in effetti dev'essere la poesia. Complimenti veramente!
  • isabella zangrando il 29/01/2010 14:07
    non colgo l'invito, scusatemi, ma credo che stiate scambiando il mio tentativo di moderare con una mancata conoscenza dei fatti e delle regole, non facciamo i Professori cortesemente, non sappiamo nulla gli uni degli altri se non per quel poco che leggiamo. ripeto scriviamo per favore.
  • Minalouche TS Elliot il 29/01/2010 13:35
    In realtà, quelli che tu dici lo trovo assolutamente sbagliato. Commentare un'opera dicendo "non è poesia" è un commento, non è un insulto all'autore, soprattutto se è motivato, spiegato. Ogni persona ha il suo modo di scrivere i commenti, c'è chi fa il "professore" come dici tu, ma non mi pare che queste persone offendano, la scusa che sei pisana non giustifica le parolacce (son di un'altra repubblica marinara e da noi c'è un detto sui pisani), come trovo assurdo l'usar parole per difender l'autrice che, secondo te, è stata insultata.
    I miei commenti son sempre all'opera, non all'autore, e se qualcuno si sente insultato credo debba imparare a scindere tra chi commenta per amicizia e chi, fortunatamente ci sono queste persone, commenta l'opera.
    Poesia e prosa sono due modi di comunicare differenti, con regole differenti, con dinamiche differenti, invito Zangrandi a leggere qualsiasi racconto e confrontarlo con una poesia.
    Ribadisco che la tua opera, anche per esteso, è scritta bene, ma il messaggio e il senso non mi piace, la trovo riduttiva e leggermente offensiva, inoltre avrei davvero evitato di far nomi, e "solona" per me è un offesa gratuita.
    Per quanto riguarda le sorprese, beh...è difficile sorprendermi, qui c'è di tutto.
  • Salvatore Ferranti il 29/01/2010 13:00
    poesia davvero molto bella e intensa... da applausi
  • Amorina Rojo il 29/01/2010 12:50
    ma che oca sono... ho postato mezza poesia... oddio, rimedio qui nel commento ma domani la rimetto.. magari... scusate

    Avevo un amico che odiava Ungaretti
    non può dirsi poesia diceva..." Soldati "
    l'avrei preso pel collo e messo sui tetti
    cangiandogli tosto i suoi connotati!

    Anche tra noi ci son dei soloni
    si fanno gran scudo di loro cultura
    con l'Elisabetta lor fanno i leoni
    son tre cavalieri senza paura!

    "Non è poesia" le gridano in coro
    perché scorre troppo come bel fiume
    minimalismo è quello che adoro
    sentenzia Andrea bocciando il bitume.

    Poi c'è "nessuno" che parla di versi
    potevi evitare di fare il d'accapo
    sono pensieri che vanno dispersi
    butta via tutto.. non romperti'l capo!

    C'è pure quell'altra che pesta ben forte
    parla di prosa che non è poesia
    scordando che quando si parla di sorte
    c'è l'emozione che ti traccia la via!

    Se parli d'amore che t'ha lasciato
    dentro nel cuor c'è sempre poesia
    essere semplici non è reato
    questo vi dico... e così sia!

    Allora miei cari soloni del sito
    fate un esame e fatelo bene
    su Elisabetta abbassate quel dito
    dentro nel cuore già tien le sue pene!
  • Anonimo il 29/01/2010 11:57
    Condivido Isabella! Scriviamo che è meglio!
  • isabella zangrando il 29/01/2010 11:54
    io credo che potremmo stare veramente anni, secoli su questo argomento e mi associo nel dire che in questo sito l'aria è molto più respirabile rispetto ad altri. Non do spesso commenti negativi perchè prima di parlare a vanvera faccio dell'autocensura, forse l'ultima volta non ho ponderato bene. In ogni caso, se la libertà di dire quello che si pensa è effettiva perchè tante polemiche? allora il complimento fazioso o disinteressato è ben accetto e la critica no? io spero non sia così, anche io ho ricevuto critiche sui pochi racconti che ho pubblicato e mentre pensavo di scrivere decentemente mi sono accorta che forse non era così, che forse potevo migliorare molti aspetti. Certo, non mi ha fatto piacere la sicurezza di chi mi accusava di uno stile che si avvicinava troppo alla musicalità della poesia, ma ho accettato emi sono interrogata se questa persona potesse avere ragione. In conclusione, suggerirei di non fermarsi alla banalità del poesia/prosa, l'affermazione era volta a smuovere ben altro. Poi, se una persona fa richiesta di commenti, deve essere aperta a tutto! meglio scrivere comunque che fare polemiche, no?
  • Anonimo il 29/01/2010 11:49
    Sono pienamente conscio che ciò che scrivi sia vero! Ma è pur vero che nessuno, compreso me è un professore! Ma ci sono temi e ci sono luoghi dove ci si confronta ed il confronto è per crescere, capire, ecc. ecc.. Chi poi pensando di essere inviolabile e incosciamente il migliore alla critica si offende, e risponde insultando, denigrando ecc ecc. se pensa sia questo un confronto, sbaglia è se mai quello che sociologicamente parlando un CUT OFF. Ma comunque basta! Non ho più parole. (Sic simpliciter)
  • Auro Lezzi il 29/01/2010 11:34
    Andrea non è questione di permessi ne di libertà... Solo che le cose si possono dire in un modo più gentile ed adeguato senza assumere l'aria del professore... Se ti arroghi il diritto di dire quel che ti pare, come ti pare, in nome della libertà.. aspettati in nome della stessa che uno ti risponda come meglio crede... Questo si che è CHIARO.
  • Anonimo il 29/01/2010 11:15
    Io non ho mai bollato nessuno. Ne intendevo offendere nessuno! La prossima volta chiederò prima il permesso. Così non sarò insultato e ne deriso da chi per amore o per odio spara sentenze e maldicenze.
    La libertà è un diritto, non l'offesa, perchè poi? Cambiare nome, nascondersi, celarsi è facile vero? Questo è CHIARO!
  • Fabio Mancini il 29/01/2010 11:14
    Ciao, Amoruccio. Chi pubblica uno scritto si espone sempre. E si espone alle critiche e alle ingiurie. Su questo sito, si respira un clima mite-temperato, molto più vivibile che altrove. Il "non è poesia" come la definizione contraria è sempre soggettiva che la pronunci il critico letterario, o il dilettante alle prime armi. Forse dei commenti che un'autore riceve, o nelle discussioni tra gli amici sul senso dell'arte, si dovrebbe cogliere il senso più profondo di una critica, o di una ossservazione e non fermarsi al semplice è, o non è, secondo me. Forse mancano i criteri oggettivi e di analisi per valutare un'opera e tutto si basa sulla simpatia che trasmette l'autore, o sulla sua capacità di calamitare su di sé l'attenzione degli altri. Ci sono su questo sito almeno due autori, di cui non faccio i nomi, che giocano con i propri conflitti interiori per suscitare la solidarietà ed il sentimentalismo e che non osano mai cambiare genere letterario, consapevoli che la loro ricetta funziona e funzionerà ancora per conseguire lettori e commenti. Secondo me tali composizioni sono distanti dall'essere chiamate poesie, quanto piuttosto sono il palese tentativo di creare dipendenza altrui verso le proprie vicende personali. Scusami se sono stato prolisso, ma tu mi stimoli. Un bacino, Fabio.
  • Amorina Rojo il 29/01/2010 10:28
    minalouche... la mia non è polemica contro la critica... e poi Isabella Zangrando sa che la mia è una levata di scudi a difesa dell'ultima poesia di elisabetta piras che è stata bollata come NON POESIA. tu invece a questa mia ballata fai una critica.. accettata... vedrai che nei prossimi giorni ti stupirò...è finita la mia fare dell'ironia... allora concludo... ben vengano le critiche... non le bollature!!! chiaro?
    p. s. per le parolacce diciamo che noi pisani siamo coloriti... ma ci son altre parolacce che fan più male... per gli errori d'ortografia credo che per il contenuto di una poesia siano davvero poca cosa... potrebbero essere refusi..
    ultima cosa... io i commenti li amo... son 'na casinista... positivi, negativi e neutri... perchè mi chiedi di cancellarli... allora 'un hai letto il mì appello... dicevo, se uno posta una Poesia e il sito la pubblica perchè tre autori si arrogano il diritto di sentenziare NON È POESIA? questo è il punto... chi vol capi vada a leggere la poesia di Elisabetta.. chi 'un vol capi faccia a meno... bacini a tutti
  • Vincenzo Capitanucci il 29/01/2010 10:16
    Che bel caos Amorina... tutto perché uno odiava l'Ungaretti..

    che sciocco che sono... ciao MONSTRUM...
  • laura cuppone il 29/01/2010 10:08
    per sciocco si intende "sprecato"...
    non mi permetterei mai.
    Laura
  • Minalouche TS Elliot il 29/01/2010 10:06
    Ringrazio Laura per avermi dato della sciocca... Grazie
  • laura cuppone il 29/01/2010 10:04
    È sempre sciocco dar consigli: ma dare buoni consigli è fatale

    Oscar Wilde



    liberi di scrivere
    liberi di leggere
    liberi di esprimere
    liberi di criticare
    liberi di f... rsene

    ciao Amorina

    Laura
  • Minalouche TS Elliot il 29/01/2010 10:00
    ah dimenticavo, se non vuoi commenti puoi disattivare l'opzione, inoltre curerei maggiormente il linguaggio, ho notato che sei prodiga di parolacce.
  • isabella zangrando il 29/01/2010 09:59
    si ma io non voglio discutere, non ho l'autorità e non mi interessa, penso solo che un commento possa servire anche a migliorare certi aspetti, se volevano impedirci di esprimere giudizi non ci avrebbero permesso di commentare ti pare? Comunque concordo che criticare non è poesia e concordo che il limite tra poesia e prosa è labile, per alcuni c'è per altri non conta nulla. grazie ad ogni modo per avermi fatto riflettere, sarò più attenta d'ora in poi!
  • Minalouche TS Elliot il 29/01/2010 09:55
    Visto che spesso i miei commenti riguardano la struttura di un'opera, la differenza tra poesia e prosa ecc. mi sento di doverti ricordare che il commento non è poesia perché è un commento. Conterà sicuramente l'emozione... ma se scritta male, con errori... beh non mi emoziona. Questo è un sito amatoriale, sicuramente, e come ci son commenti fin troppo positivi, fatti per amicizia non per la reale qualità delle parole, ci son commenti negativi che sottolineano la qualità di un'opera. Nel momento che decidiamo di pubblicare accettiamo sia le norme di pubblicazione che gli eventuali commenti negativi, sapendo che è da questi ultimi che si impara, ovviamente se son articolati da spiegazione e non offensivi verso l'autore.
    Il tuo è un punto di vista, il mio è differente.
    La tua poesia non mi è piaciuta per il contenuto, sei riuscita a strutturarla in rime, ma per quanto riguarda la sostanza la trovo miope, e leggermente offensiva.
  • Amorina Rojo il 29/01/2010 09:53
    per chi dovesse leggerla... il mì tema, anzi problema..'un è la critica... Isabella!!! è se è giusto che uno di noi possa dire di un lavoro d'un altro... NON È POESIA!!!!... questo gli è 'l punto... che costa dire... brutta poesia... banale poesia... etcc... ma sempre poesia è... bacino a tutti
  • isabella zangrando il 29/01/2010 09:43
    mi è sempre piaciuta la poesia "di denuncia", questo è uno splendido esempio, complimenti. colgo sfumature ironiche a tratti molto polemiche, purtroppo la storia del mondo è fatta di critica, ognuno esprime il suo punto di vista, sbagliando talora, chissà. prima accetti che qualcuno potrà sempre esprimere un giudizio negativo, meglio vivrai la tua scrittura e quella degli altri. Troverai sempre chi dirà la sua e il modo potrà non piacere, l'ho sperimentato anche io e sarà ancora così sicuramente. Ad ogni modo ancora complimenti, alla prossima.
  • Auro Lezzi il 29/01/2010 09:43
    Aohhhh...é,, o non è... Conta ciò che emoziona.. Mica siamo in un sito di critica... Questo non ne ha proprio l'aspetto... Magari qui tra noi trionfa il buonismo.. Ma c'è la bellezza della conoscenza e dell'amicizia e perchè no il piacere di una rosa offerta o ricevuta.. I siti di critica sono altri freddi aridi, che magari insegneranno pure qualcosa, ma a me personalmente non interessano... Puoi pure scrivere una poesaia bruttarella, anche se fin'ora non ci sei riuscita.. Ahhh.. Ma mi piacerai sempre.. Ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
  • karen tognini il 29/01/2010 09:41
    AMORINA... SEI TROPPO FORTE... CONDIVIDO CON TE...
    L'ARROGANZA VA DI PARI PASSO CON L'IGNORANZA...

    BELLA... E GIUSTA...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0