PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tristezza? No... è solo Novembre

L'ennesimo cd a tutto volume nello stereo
fogli "appallottolati", fogli stracciati, fogli scritti e riscritti di matita blu scuro sotto e sopra il letto
una chitarra sdraiata sulle ginocchia
il cellulare spento
nuvole fuori dalla finestra che soffocano gli ultimi raggi di sole rosso fuoco
il soffio del vento gelido serale di novembre
le stecche della persiana semiaperte
gli occhi stranamente stanchi
la voglia di dormire
la voglia di sognare
e i pensieri volano
via
lontani
leggeri
e ancora più strano è non pensare a niente
essere lontano
leggero
via
da solo
con soltanto una canzone e la tua chitarra
le sole rime uscite di getto da chissà quale ragione
il sole spento
il vento calmato
gli occhi chiusi...

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Nilla Qualunque il 12/03/2010 21:37
    sono d'accordo con Roberta... mi sentivo accanto a te leggendoti.. bravo.
  • fabio martini il 30/01/2010 01:23
    a guardarla la tua poesia sembra un'aquila... ma non vola... fm
  • Roberta T. il 29/01/2010 20:23
    bellissima.. ho percepito ogni tua singola emozione.. ero in quella stanza..
    complimenti