PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Io sì che saprei come scrivere

Io sì che saprei come scrivere,
gli struggenti versi che dentro m'ardono.
Scriverei lemmi indelebili, sulla tua pelle
nuda e perfetta, con l'ardore d'una passione
che nessun poeta mai descrisse.
Eh! Si che cercheresti il tuo quaderno
e appunteresti particolari e date,
e tutto ti sembrerebbe bello e archiviato,
mentre io voglio renderti pagina scritta,
foglio parlante, Musa immortale,
e udire la tua voce carezzevole
declamare "Il più bello dei mari è
quello che non navigammo"
mentre sale dentro la tempesta
che non sai più controllare
e vuoi fuggire e ripararti
dietro un muro di silenzio.
Lascerò il mio segno, non amore mio,
sulla tua pelle e nella tua carne
e tu t'illuderai di essere come prima,
come se tu non m'avessi incontrato,
come se io non avessi parlato,
mentre sai benissimo chi sono,
dolcissimo amore mio.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Anonimo il 31/01/2010 19:10
    ogni donna è poesia, un canto d'amore che oltrepassa la dimensione corporea fino a spaziare in un universo comunicativo.
    bellissima
  • Fabio Mancini il 31/01/2010 12:33
    Cara, Giovanna, "i non amori" sono gli amori impossibili, quelli sognati, ma anche i più travagliati che hanno la forza di far uscire il meglio di noi, la nostra dolcezza e la nostra comprensione. Le mie ultime poesie non sono dedicate ad una persona esistente, ma sono indirizzate ad una donna immaginata che vive la sua vita in un rapporto conflittuale con se stessa, presa più ad annullare ed a nascondere se stessa piuttosto che ad affermarsi. Naturalmente tutto ciò avviene con consapevolezza della persona stessa, ma con la stessa arrendevolezza di chi sa che ogni resistenza è vana all'impulso di fuggire e di nascondersi. Scusami se sono stato prolisso, Giovanna, ma oltre alla poesia amo la psicologia. Ciao, Fabio.
  • giovanna raisso il 31/01/2010 10:56
    è un "non amore mio" che ricorre spesso.. ma che diventa "dolcissimo.."
    un abbraccio
  • Anonimo il 31/01/2010 01:44
    io si che... vorrei scrivere come te e fare una dedica al mio amore che sia dolce e passionale come la tua;
    è scritta con pezzi di cuore, con un'intensità preziosa.
    Bravissimo!!!!!
  • Viky D. il 30/01/2010 22:50
    Si... tu si che sapresti come scrivere... bella!
  • Anonimo il 30/01/2010 22:19
    Bellissima, dolce passione.
  • loretta margherita citarei il 30/01/2010 17:52
    che bello questo fabio così dolce!
  • Dolce Sorriso il 30/01/2010 15:35
    evvaiiiiiiiiiii
    adorabile Fabio.
  • Anonimo il 30/01/2010 11:58
    Diciamo meglio gentili, altrimenti s'offendono!
  • Anonimo il 30/01/2010 11:57
    Adesso preparati il notes per gli appuntamenti delle gintili signore!
  • Anonimo il 30/01/2010 11:54
    Waw Fabio e qui ti volevo!!! Waw waw... passione siiii, si che sai scrivere!!! Ahhhh già scusa non è per me!! Va beh...
    è bellissima, complimenti!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0