accedi   |   crea nuovo account

Piove

dapprima imperla
poi, con impertinente costanza
bagna, la pioggia
implacabile picchietta
sugli ingobbiti ombrelli arborei.
Rami secchi bicolori
assistono immoti
sotto, brulicanti pozzanghere stentano
a rifettere il chiomato salice che
ritrova se stesso fra queste gocce
che l'ammantano
meriggio tedioso, questo
che a momenti si vestirà di sera
uggiosa

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • ignazio de michele il 07/02/2010 20:57
    grazie a tutti, siete molto gentili
  • K. Lear il 02/02/2010 11:41
    mi hai fatto pensare a come è bella la pioggia. i miei complimenti
  • K. Lear il 02/02/2010 11:37
    che bella! mi ha colpito davvero
  • isabella zangrando il 02/02/2010 08:26
    parole molto azzeccate, uno scorcio naturalistico interessante.
  • loretta margherita citarei il 02/02/2010 08:10
    bella descrizione piaciutamolto bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0