accedi   |   crea nuovo account

Alla luna

Casta più non sei, diva,
strali d'umana schiera
macchian tua veste schiva
dono e beltà primiera.
A te volge lo sguardo
chi amore in petto chiude,
ormai l'osceno dardo
viola tue valli ignude,
sei stata resa infetta
vergin più non sarai
ovunque la man metta
l'uomo combina guai.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 01/06/2010 13:29
    Bellissimi i tuoi versi, di un vero poeta!
    Credimi, poeti come te ne esistono veramente pochi...
  • Donato Delfin8 il 07/02/2010 15:27
    Vero.
    Ormai tutto si fa con i piedi

  • Paola B. R. il 06/02/2010 17:28
    Ben fatta!!! Carino e giusto il finale
  • Anonimo il 03/02/2010 15:48
    grande ritmo. Complimenti
  • fabio martini il 03/02/2010 03:46
    un po' manzoniana con saggia riflessione...
  • Anonimo il 02/02/2010 19:48
    Non si può non darti ragione!
  • loretta margherita citarei il 02/02/2010 19:03
    bei versi, scritti molto bene

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0