PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Eva nesciente capolinea

Vago
fra le tue onde

fata
d'incanto

finché
sarò un sogno

dalle vene nere

non avrò fine
ne meta

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • loretta margherita citarei il 03/02/2010 22:46
  • Anna G. Mormina il 03/02/2010 14:53
    ... diventare un sogno, per avere una meta..., ... splendida Vincenzo!
  • karen tognini il 03/02/2010 11:30
  • Simone Scienza il 03/02/2010 10:55
    Rieccoli in splendido tandem: Amorì e Vincè... chi preferire dei due...
    Amorì è un cioccolatino al Rum e Vincenzo una pregiata stecca di cioccolato fondente al 99%.
    Però io alla fine ho origini venete: "Me piase 'nbriagarme" propendo sicuramente per il Rum

    ... non volermene Vincè, ma l'omo è omo!
  • francesca cuccia il 03/02/2010 10:50
    Bisognerebbe trovare una fata d'incanto reale per sognare di vita.
    Bravissimo Vincenzo.
  • Amorina Rojo il 03/02/2010 10:05
    un sogno nel sogno poetico... la tua poesia pure non ha fine... la meta quella si... meta fisica... bacino

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0