accedi   |   crea nuovo account

Libertà

Siamo poveri burattini
nelle mani dei prepotenti
ci manovrano a piacimento
se i fili non tagliamo.

Ci rubano la dignità
riducono in schiavitù
incatenano i pensieri
imprigionano la mente.

Libertà! Libertà!
Un grido soffocato,
coscienze represse
ideali manipolati.

Il gabbiano controvento
audace sfida la corrente
intraprende di nuovo il volo
bramoso di libertà.

Il sottomesso si ribella
nel suo petto rinasce l'orgoglio
riacquista il coraggio perduto,
un grido feroce rimbomba nell'aria.

Il coraggioso riprende le redini
rompe catene e falsi concetti
valore e coraggio la sua arma di guerra,
con passi fermi conquista la gloria.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 04/02/2010 19:34
    utopica mi sembra la tua poesia, ha ragione salvatore sotto
  • Anonimo il 04/02/2010 17:35
    Una poesia dagli ideali risorgimentali. Purtroppo, oramai siamo passati dallo stadio di burattini allo stadio di automi!
  • Anonimo il 04/02/2010 16:52
    Mi è piaciuta perchè l'ho capita... Ho nuotato per molto tempo nel fiume che credevo portasse verso la libertà... Fino a rendermi conto che ero già libero. Bella complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0